Sul Sentierone «GourmArte per Expo» 20 settimane all’insegna del buon cibo

Sul Sentierone «GourmArte per Expo»
20 settimane all’insegna del buon cibo

Bergamo capitale italiana della cucina regionale, attraverso un format che prevede una location di prestigio, cuochi di fama nazionale ed internazionale, degustazioni, assaggi, momenti di formazione e intrattenimento.

Il tutto grazie a «GourmArte per Expo», la nuova manifestazione dedicata alla ristorazione di qualità ideato da Ente Fiera Promoberg di scena durante tutto il periodo dell’esposizione universale di Milano da maggio ad ottobre 2015.

La manifestazione ruoterà intorno al mondo dell’enogastronomia di qualità nazionale a servizio del nostro territorio. Un programma nutrito di eventi e appuntamenti darà l’opportunità ai cultori della buona cucina ed ai professionisti del settore di poter confrontarsi con il meglio della proposta enogastronomica.

«GourmArte per Expo» nasce dall’esperienza maturata da Ente Fiera Promoberg con GourmArte, manifestazione enogastronomica che dal 28 al 30 novembre prossimi chiuderà per il quarto anno consecutivo il calendario fieristico di Fiera Bergamo.

GourmArte per Expo è la rappresentazione della migliore tradizione gastronomica italiana attraverso la presenza settimanale a rotazione di un’insegna specializzata nella preparazione di una specialità caratteristica e tipica della cultura regionale del cosiddetto «cibo di strada». Sarà affiancata dalla presenza di un’insegna bergamasca che contribuirà con la propria creatività alla reinterpretazione di un prodotto bergamasco secondo i dettami dello «street food». In ogni fine settimana GourmArte per Expo si concretizzerà, quindi, con la presenza di un cuoco di grande lustro proveniente da una delle venti regioni italiane (a rotazione) che, affiancato da un collega che opera nella bergamasca, proponga a quattro mani la sua personale interpretazione della cucina tradizionale del territorio di provenienza.

Nel periodo maggio/ottobre, pertanto, interverranno nel weekend venti gastronomi e venti cuochi, in rappresentanza delle venti regioni italiane. A loro si aggiungeranno durante la settimana venti cuochi bergamaschi, con venti prodotti, con la possibilità di avere anche venti cantine italiane e venti cantine bergamasche (o più estensivamente lombarde).

L’evento sarà ospitato nei locali del «Balzer», sul Sentierone. Già dotato di sala ristorante (con la possibilità di ospitare fino a cinquanta persone) con cucine attrezzate e disponibili allo scopo, è il luogo ideale per coniugare la tradizione culinaria italiana con la ristorazione di alto livello. Inoltre, sarà allestito uno spazio per la degustazione «street food», con una formula che coniuga l’esigenza dei palati raffinati con la convivialità di un’esperienza gastronomica di classe, ma popolare ed accessibile a tutti.

Venti settimane, venti regioni, in un percorso ideale che proietterà l’appassionato pubblico gourmand direttamente all’evento fieristico con la quarta edizione di GourmArte 2015, in programma presso Fiera Bergamo il 28, 29 e 30 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA