Adescava le vittime con annunci online poi le rapinava: arrestato dai Carabinieri

Adescava le vittime con annunci online
poi le rapinava: arrestato dai Carabinieri

Arrestato un 21enne a Treviolo che adescava le vittime su chat online e poi le rapinava minacciandole con il coltello al primo incontro.

Martedì 10 settembre, in tarda serata, i Carabinieri della Stazione di Curno hanno arrestato un uomo, 21enne di Treviolo, che, nel corso degli ultimi tre mesi, in almeno cinque occasioni, dopo aver adescato altri uomini mediante degli annunci online, li aveva minacciati con un coltello costringendoli a consegnargli il denaro in loro possesso.

Nella serata di ieri, a Treviolo, i Carabinieri della Stazione di Curno hanno tratto in arresto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Bergamo, per i reati di rapina aggravata e lesioni personali, un uomo nativo del posto, originario del Marocco, con diversi precedenti penali e di polizia.

In particolare, l’uomo, dopo aver adescato le vittime tramite una «chat gay» per incontri di natura sessuale, si appartava con le stesse, dopodiché, senza consumare l’atto, le minacciava con un coltello - in qualche caso colpendole anche con dei pugni - costringendole a consegnargli il denaro in loro possesso, di solito fra i 50 e i 150 euro. In un paio di circostanze, il malvivente aveva anche costretto le vittime, sprovviste di denaro in contanti, a prelevarlo presso un vicino sportello bancomat.

Le indagini sviluppate dai Carabinieri di Curno, supportate da servizi mirati e dall’acquisizione delle immagini dei sistemi di video-sorveglianza, hanno consentito di individuare il responsabile, rintracciato nella serata di ieri nella propria abitazione. L’uomo, pregiudicato, è stato portato nella Casa circondariale di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA