Agguato sotto casa armati di pistola Benzinaio rapinato dell’incasso a Mozzo

Agguato sotto casa armati di pistola
Benzinaio rapinato dell’incasso a Mozzo

Un agguato in piena regola, sotto casa, con tanto di pistola. Così hanno agito due malviventi che, nella serata di venerdì, hanno messo a segno una rapina ai danni del gestore di una pompa di benzina che, finita la giornata lavorativa, rincasava in auto con l’incasso, in compagnia della moglie.

Il fatto è accaduto a Mozzo, in via Ambrogio Mozzi. Secondo una prima e sommaria ricostruzione dei fatti – per chiarire i dettagli della vicenda sono al lavoro i carabinieri della compagnia di Bergamo – il benzinaio e la consorte avevano da poco chiuso la giornata lavorativa alla stazione di servizio che gestiscono, a Urgnano, e stavano tornando a casa con l’incasso, circa 2 mila euro in contanti. Giunti in prossimità di casa, dopo aver parcheggiato, si sono visti piombare addosso due individui a volto coperto. Uno impugnava la pistola, usata per minacciare la coppia e costringerla a consegnare l’incasso.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 6 novembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA