Cavalcavia sulla A4, barriere non a norma
Velocità ridotta: si viaggerà a 40 km all’ora

Seriate. Per la loro sistemazione serve un intervento da 120 mila euro, ma è da stabilire a chi compete. Il Comune: «Autostrade ci dica invece qual è lo stato del viadotto, che in qualche punto è arrugginito».

Cavalcavia sulla A4, barriere non a norma     Velocità ridotta: si viaggerà a 40 km all’ora

Forse mai come dopo il crollo del Morandi di Genova è aumentata l’attenzione sui ponti d’Italia. Ne sa qualcosa il Comune di Seriate, al quale la società Autostrade per l’Italia ha chiesto di provvedere «all’analisi delle problematiche relative alle barriere stradali del ponte collocato sopra l’asse autostradale A4 Milano-Brescia». Sì, perché se la struttura portante del viadotto è di proprietà della società Autostrade, la soprastante superficie di passaggio è di competenza comunale.

L’Ufficio tecnico del Comune ha subito attivato la procedura e, attraverso la piattaforma regionale Sintel, ha affidato l’incarico dell’analisi sulle barriere allo studio associato di ingegneria Carrara Marchetti Mora di Martinengo per un importo di 2.971 euro. Era il 12 dicembre scorso. Nel disciplinare era prevista la restituzione del lavoro entro venti giorni dal conferimento dell’incarico con una relazione tecnica che formulasse anche ipotesi di eventuali interventi da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA