Due donne cadono in montagna Soccorsi a Bagnatica e in Valcanale

Due donne cadono in montagna
Soccorsi a Bagnatica e in Valcanale

Due interventi nella Bergamasca del Soccorso Alpino. Il primo nei pressi del Monte Tomenone, nel territorio del comune di Bagnatica.

Una donna di Bergamo di 61 anni, uscita per un’escursione in montagna con altre persone, è inciampata e ha battuto la testa. Il trauma le ha causato un malore e quindi è stato chiesto l’intervento del 118. La Centrale operativa ha attivato il Soccorso alpino e ha inviato l’elicottero.

L’équipe medica ha visitato la donna e disposto il trasferimento in ambulanza fino all’ospedale. I tecnici del Cnsas l’hanno portata con la barella fino alla strada, per poi affidarla ai sanitari. La chiamata è giunta intorno alle 11, l’intervento si è concluso verso le 14.

La seconda chiamata è stata effettuata invece poco prima delle 15, per un’altra escursionista infortunata, residente a Madone, di 67 anni. Era uscita con la famiglia nella zona di Valcanale, nei pressi del rifugio Alpe Corte Bassa, comune di Ardesio. Lungo il sentiero della Malga Zulino, a circa 1400 metri di quota, è scivolata e ha riportato la sospetta frattura di una caviglia. Non riusciva più a scendere in modo autonomo e l’eliambulanza non poteva avvicinarsi troppo al luogo in cui si trovava la donna, ricoperto da un bosco fitto. Il medico l’ha però raggiunta con i tecnici e poi ha verificato le sue condizioni di salute. Con la barella portantina è infine stata trasferita fino alla zona in cui l’eliambulanza poteva caricarla a bordo più agevolmente. L’operazione si è conclusa verso le 16.


© RIPRODUZIONE RISERVATA