Entra nel giardino di un carabiniere Arrestato, si giustifica: mi piace il verde

Entra nel giardino di un carabiniere
Arrestato, si giustifica: mi piace il verde

Un giovane marocchino si è introdotto nel cortile di un’abitazione di Stezzano per «rubare un ombrello». Quando ha agito il 24enne S.E.R., disoccupato e con precedenti, non sapeva però che il padrone di casa era un carabiniere, che stava uscendo proprio in quegli istanti.

E che si è trovato il lavoro «a domicilio»: richiamato dalla moglie, il militare è tornato indietro e ha visto il marocchino in cortile, dove è riuscito a bloccarlo. Poi sono arrivati i colleghi di Zanica e sono scattate le manette. Poche ore dopo, in tribunale, l’arresto è stato convalidato e il giovane è stato portato in carcere. La continuazione del processo è stato fissato per il 9 gennaio.

Davanti al giudice, il 24enne ha cercato di giustificarsi: «Ho sbagliato - ha ammesso - mi piace il verde e volevo prendere un ombrello». Appena poche ore prima, alle 7,20 del mattino di ieri, si era introdotto nel giardino dell’abitazione del militare. Ne è nata una colluttazione, con il marocchino che ha persino tentato di mordere i pollici dell’uomo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 11 ottobre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA