Getta la carta dal finestrino A Seriate cento euro di multa

Getta la carta dal finestrino
A Seriate cento euro di multa

Buttare una carta per terra o dal finestrino dell’auto è grave maleducazione. E a Seriate può costare caro: fino a 100 euro di multa.

Come è accaduto lo scorso 30 maggio a un automobilista che ha deciso in maniera plateale, e anche sfortunata, di liberarsi dall’abitacolo dell’auto di una manciata di carta ridotta a pezzettini, lanciati in strada. Dietro, però, viaggiava un’auto della polizia locale che, come racconta il comandante Giovanni Vinciguerra, «ha cercato di attirare l’attenzione del conducente chiamandolo a gran voce. L’automobilista ha finto di non vedere e sentire, proseguendo verso via Stella Alpina, cercando di allontanarsi. La nostra agente si è fermata e ha raccolto la carta da poco buttata dal finestrino come prova del gesto».

Il Comando ha attivato le verifiche del caso, risalendo all’autore del gesto, che aveva violato il Regolamento di polizia urbana, approvato dal Consiglio comunale nel 2012, e poi modificato dallo stesso Consiglio nel 2016. «Pertanto – precisa Vinciguerra – abbiamo spedito a casa del proprietario dell’auto una sanzione di 100 euro. Non vogliamo infierire sui cittadini, vogliamo educarli, ma se la maleducazione è dura a morire chissà che una sanzione possa contribuire a migliorare l’ambiente, e funzionare da deterrente».

Incalza a questo proposito l’assessore all’Ambiente Achille Milesi: «Ben vengano le sanzioni, che dovrebbero essere anche più salate, perché anche oggi, come accade con frequenza sempre più ravvicinata, alcuni volenterosi e generosi cittadini si mettono in gioco a ripulire i rifiuti abbandonati da incivili in strade e ripe di Seriate. Da anni facciamo questi interventi, ma non si riesce proprio a fare smettere i maleducati, e di rifiuti in giro ce ne sono sempre tanti. Troppi. E sono un costo aggiuntivo per il Comune che deve smaltirli».

La polizia locale ha sanzionato recentemente anche una signora che ha abbandonato in strada «un’agendina, dei libri, indumenti e stracci, piatti e flaconi in plastica, la fotocopia della carta d’identità, il suo indirizzo mail e copia dell’estratto conto bancario». Anche per lei 100 euro di multa. E 100 euro sono arrivati da pagare anche a un signore colto dalle telecamere ad abbandonare due sacchi di rifiuti con fogliame ed erba.

Un capitolo intenso quello dei rifiuti a Seriate, tanto che gli ispettori di Aprica spa, gestore del servizio dei rifiuti urbani nella città, nel controllo dei rifiuti differenziati lasciati in strada per la raccolta porta a porta, hanno individuato tredici situazioni scorrette, segnalandole al Comando di polizia locale per le opportune sanzioni. «Abbiamo verificato e controllato – spiega Vinciguerra – e abbiamo inviato i verbali a casa di ognuno. Finora però soltanto quattro hanno pagato. Agli altri nove arriverà a casa un’ordinanza del dirigente della polizia locale con ingiunzione di pagamento e l’importo della sanzione raddoppiato». Meglio per tutti, per il Comune, per la comunità e per il proprio portafoglio, cercare di essere attenti e decorosi in strada, come a casa propria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA