Palio del Moscato, che festa Al primo posto i «gialli» di Scanzo

Palio del Moscato, che festa
Al primo posto i «gialli» di Scanzo

Tante emozioni alla settima edizione della gara di pigiatura dedicata ai bambini.

La contrada di Scanzo ha conquistato la settima edizione del Palio del Moscato di Scanzo, gara di pigiatura dell’uva dedicata ai bambini delle quattro scuole dell’infanzia di Scanzorosciate. Il Comune è infatti diviso in frazioni – Scanzo, Rosciate, Gavarno, Tribulina e Negrone – e ognuna di esse ha partecipato alla gara in piazza Alberico da Rosciate che, per l’occasione, è stata invasa da centinaia di visitatori, oltre che alla folla di genitori accorsi a sostenere i loro piccoli «atleti». Il Palio, con la colorata sfilata di tutti i bambini in costumi di vari colori, ha preso il via intorno alle 15,30 dal parco Guinizzelli, ha fatto tappa in Municipio, dove i bambini hanno cantato l’Inno di Mameli, ed è proseguito per le vie del paese, fino a giungere nel cuore della competizione, sul palco allestito di fronte alla chiesa di Rosciate. Dopo lo spettacolo del Palio, la festa è proseguita nel borgo con le tradizionali degustazioni e con i numerosi laboratori proposti per l’occasione, tra i quali uno dedicato al sale con l’esperta Miriam Prandi e uno dedicato al Moscato di Scanzo accompagnato dai formaggi erborinati. Grande successo hanno riscosso anche le iniziative musicali organizzate per la serata, come il concerto degli Adrenalina in piazza Alberico, delle Giannissime nell’area km0, degli Heart’s music nell’area scuole e dei Preludio in piazza degli Orti.


(Foto by Persico)


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola domenica 11 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA