Positivo all’alcoltest alle 8 di mattina Camionista fermato al casello di Seriate

Positivo all’alcoltest alle 8 di mattina
Camionista fermato al casello di Seriate

Un camionista positivo al test dell’alcol alle 8 di mattina: è solo l’ultimo dei conducenti di mezzi pesanti incappati nei controlli da parte della polizia stradale di Bergamo, che fra giovedì e venerdì ha emesso sanzioni per oltre 10 mila euro, dopo aver rilevato violazioni al Codice, in particolare per quanto riguarda il mancato rispetto delle pause previste per chi guida i «bestioni» della strada.

A incappare nei controlli, venerdì mattina alle 8 fuori dal casello di Seriate, è stato un camionista della provincia di Treviso. Appena uscito dall’autostrada A4 al casello di Seriate, si è imbattuto in un posto di controllo della polizia stradale di Bergamo, che ha intimato l’alt. L’obiettivo era, in particolare, verificare il cronotachigrafo e il rispetto delle pause prescritte dal Codice, ma agli agenti è venuto subito il dubbio che fosse necessario sottoporre il conducente anche all’alcoltest. Il risultato, in effetti, ha confermato i sospetti: il camionista veneto è risultato positivo al test, con un valore alcolemico di 1,40 grammi per litro, ben distante dallo «zero» che il Codice impone ai cosiddetti «conducenti professionali» (come appunto camionisti o autisti di pullman). Patente ritirata per l’autore della violazione, con decurtazione di dieci punti.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 maggio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA