«Rapito un bambino a Dalmine» Lite di coppia all’origine del caso

«Rapito un bambino a Dalmine»
Lite di coppia all’origine del caso

L’allarme è scattato poco dopo le 15,15 di venerdì: il trambusto di un gruppetto di persone, poi risultati essere nomadi di origine sinti, è culminato con una scena che, ai presenti, è parsa quella di un rapimento.

Un bimbo di 3 anni veniva portato via su un’Audi A4 tra i pianti e le grida della madre e di altri familiari rimasti sul marciapiede fuori dall’«Euro Planet», nella zona commerciale di via Vailetta a Dalmine. Immediato l’allarme al 112 di diversi testimoni: sul posto si sono precipitate le pattuglie dei carabinieri della locale stazione, del nucleo radiomobile di Treviglio, oltre alla polizia locale di Dalmine. Immediate le ricerche della vettura in fuga, anche con l’utilizzo dell’elicottero dell’Arma dei carabinieri, che si è alzato in volo dall’elinucleo di Orio al Serio e che ha sorvolato tutta la zona tra Dalmine e Bergamo. All’origine di quello che sembrava un sequestro c’era il disaccordo tra moglie e marito sinti sull’affido del figlio. Dunque tecnicamente si è trattato di una sottrazione di minore, poi risolta.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 14 luglio 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA