Rubano le rose sulla tomba della mamma Mozzo, il funerale solo tre giorni prima

Rubano le rose sulla tomba della mamma
Mozzo, il funerale solo tre giorni prima

Tre giorni dopo aver celebrato il funerale qualcuno ha rubato un centinaio di rose dalla tomba di una donna di 86 anni sepolta al cimitero di Mozzo.

«Una profanazione che è il segnale della deriva della società» spiega il figlio della signora, che preferisce restar anonimo, amareggiato per l’accaduto. L’uomo ha presentato denuncia ai carabinieri di Curno il 6 gennaio all’ora di pranzo. «Io e mia moglie abbiamo deposto sulla bara della mamma un cofano con una settantina di rose rosse, mentre gli altri parenti hanno messo altre due composizioni di gerbere, margherite, rose e altri fiori – racconta –. Il funerale è stato celebrato il 3 gennaio e la mamma è stata sepolta al cimitero di Mozzo, dove abbiamo la tomba di famiglia. Tutti i fiori sono stati tolti dalla bara e sistemati sulla tomba. Venerdì alle 17 io e mia moglie siamo andati al cimitero e le composizioni erano ancora intatte al loro posto. Stamattina (ieri, ndr) a mezzogiorno siamo tornati e i fiori erano spariti. Dal cofano sono state sfilate quasi tutte le rose rosse, ne hanno lasciate tre o quattro forse in un rigurgito di coscienza.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 7 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA