Rubati gli aiuti per l’Ecuador terremotato Levate si mobilita per Don Corinno

Rubati gli aiuti per l’Ecuador terremotato
Levate si mobilita per Don Corinno

Non hanno lasciato nulla, nemmeno le catenine donate alla Madonna, i ladri che si sono intrufolati a Levate nell’abitazione di Don Corinno Scotti, ex parroco di Brembate Sopra dove è stato punto di riferimento per i fedeli durante il caso Yara.

I malviventi hanno trafugato tutte le offerte che il sacerdote aveva raccolto e destinate all’Ecuador colpito dal terremoto. Dopo aver appreso la notizia gli abitanti di Levate e di Brembate Sopra si sono mobilitati: nel giro di pochi giorni si sono presentati alla porta del parroco, al santuario della Madonna del Bailino, per cercare di rimediare al furto attraverso una donazione. Ora Don Corinno è partito per il Sudamerica portando gli aiuti raccolti all’ultimo minuto e soprattutto la testimonianza dei grande cuore della gente bergamasca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA