Sparisce con la figlia di 3 anni Tunisino latitante, rinviato a giudizio

Sparisce con la figlia di 3 anni
Tunisino latitante, rinviato a giudizio

Abitava con la moglie a Stezzano. Le accuse: sequestro e sottrazione di minore.

Il giudice Bianca Maria Bianchi lo ha rinviato a giudizio al termine dell’udienza preliminare che lo vedeva imputato per sottrazione di minore e sequestro di persona aggravato. Ma di Y. B., cittadino tunisino padre di una bambina di 3 anni, non si hanno più notizie da un anno. Ad aprile 2015 ha deciso di lasciare l’Italia imbarcandosi a Genova per la Tunisia e portando con sè la figlia. Apparentemente senza il consenso della madre, L. R., che da allora si è messa alla ricerca della figlia.

Dall’aprile del 2015 a oggi la madre avrebbe avuto un paio di contatti con la bimba, favoriti dal fatto che Y. B. avrebbe un procedimento a carico in Tunisia. Ma a un certo punto, circa un anno fa, di Y. B. si sono perse le tracce e della bimba anche. L’uomo non risponde alle lettere dell’avvocato, ha staccato il cellulare e non comunica più nemmeno attraverso il padre. Al tunisino, oltre al sequestro di persona, è contestata anche l’aggravante determinata dal grado di parentela con la vittima (sua figlia), e dalla sua minore età.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 19 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA