Uccisi a Dalmine dalla banda Vallanzasca Ricordati i due agenti della Polizia

Uccisi a Dalmine dalla banda Vallanzasca
Ricordati i due agenti della Polizia

Sono stati ricordati con una cerimonia, al casello dell’A/4 di Dalmine, i due poliziotti della stradale uccisi in un conflitto a fuoco con la banda di Renato Vallanzasca.

Vittime Luigi D’Andrea e Renato Barborini, 31 e 27 anni, che quel giorno, 6 febbraio 1977, prima di essere colpiti a morte riuscirono a ferire Vallanzasca, catturato 9 giorni dopo a Roma. Lunedì mattina le autorità hanno ricordato i due poliziotti uccisi di fronte al cippo collocato a memoria dell’episodio. Presente anche Gabriella Vitali, la vedova di D’Andrea, che negli ultimi 10 anni ha organizzato un premio alla memoria del marito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA