Ancora allarme infortuni sul lavoro Cisano e Mozzo, due nuovi incidenti

Ancora allarme infortuni sul lavoro
Cisano e Mozzo, due nuovi incidenti

Gli incidenti sul lavoro sono accaduti a Mozzo e a Cisano Bergamasco nel giro di un’ora, tra le 13,30 e le 14,30.

Nel primo caso, a Mozzo, il 118 è dovuto intervenire alla ditta «3V Sigma» di via Aldo Moro, al civico 28, dove attorno alle 13,30 un operaio di 34 anni che vive nella zona è rimasto ferito alla testa cadendo da una scala. Stando a quanto ricostruito dai tecnici dell’ufficio prevenzione infortuni sul lavoro dell’Ats di Bonate Sotto, l’operaio si trovava al lavoro su una scala a pioli quando, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe perso l’equilibrio e sarebbe caduto a terra, picchiando il capo, fortunatamente in maniera non grave.

L’altro infortunio si è verificato un’ora più tardi, attorno alle 14,30, a Cisano Bergamasco, all’interno dello stabilimento del «Mollificio Sant’Ambrogio Spa». Nell’incidente è rimasto coinvolto un ventitreenne di Chignolo d’Isola che stava effettuando il suo lavoro con l’utilizzo di un macchinario della ditta. Per cause in via d’accertamento da parte dell’Ats di Bergamo e dei carabinieri, il giovane ha riportato lo schiacciamento del dito indice della mano destra, con l’amputazione di una falangetta.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 20 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA