Cisano, pensionato placca il ladro E riesce a consegnarlo ai carabinieri

Cisano, pensionato placca il ladro
E riesce a consegnarlo ai carabinieri

Hanno afferrato il ladro per i piedi riuscendo a bloccarlo prima dell’arrivo dei carabinieri. L’episodio risale a giovedì sera, quando intorno alle 20,30 Roberto Donadoni, da solo in casa, ha sentito un forte rumore: quando si è affacciato sul pianerottolo (dove c’è la porta dell’appartamento del figlio Paolo, in quel momento assente) ha trovato suo nipote, Bonacina, anche lui allarmato dal rumore.

Cercando di capire l’accaduto si sono affacciati all’esterno e a quel punto hanno notato due sconosciuti sul balcone proprio di Paolo. I due sono scesi immediatamente nel giardino, sotto il balcone, giusto in tempo per vedere i due malviventi che cercavano di scendere sfruttando la grondaia: appena il primo è arrivato alla giusta altezza Roberto Donadoni (che tra l’altro proprio sabato scorso è stato a sua volta vittima di un furto) lo ha afferrato per le gambe e tirato, facendolo cadere. Entrambi sono così rovinati a terra su alcuni gradini: la peggio è toccata a Donadoni, che ha riportato la frattura di una costola, ma che insieme al nipote è riuscito comunque a bloccare l’intruso (a sua volta è rimasto contuso). Poco dopo hanno avvertito i carabinieri di Zogno.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 24 dicembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA