Il malore di ritorno da Sotto il Monte Alpino volontario salva un «vecio»

Il malore di ritorno da Sotto il Monte
Alpino volontario salva un «vecio»

L’infarto e subito l’intervento di un altro alpino volontario che, insieme ai carabinieri e all’assessore Paolo Bolognini, ha soccorso la penna nera classe 1939.

È ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale «Papa Giovanni XXIII» l’alpino classe 1939, che nel tardo pomeriggio di sabato, dopo le 17 di ritorno dall’inaugurazione del «Sentiero del Papa a Sotto il Monte, è stato colpito da un infarto mentre stava camminando in via Zaverio Roncalli.

I primi a intervenire sono stati i carabinieri di Zogno, insieme a un alpino volontario del 118 e all’assessore Paolo Bolognini. Il tempestivo intervento ha permesso di salvare la vita all’alpino, seppur le sue condizioni fino alla tarda serata di domenica restavano ancora molto gravi. Ad aiutare il 79enne l’alpino Leonardo Miatto, di Taleggio, che per anni è stato autista soccorritore della Croce Rossa Italiana.


Leggi la storia acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA