Ponte S. Pietro, aggredito per il portafogli Denuncia in Fb: sangue e abiti strappati

Ponte S. Pietro, aggredito per il portafogli
Denuncia in Fb: sangue e abiti strappati

Assalito in strada, colpito con un pugno e rapinato del portafogli. Sono in corso a Ponte San Pietro gli accertamenti dei carabinieri e della polizia locale su un episodio di criminalità segnalato nella serata di domenica.

L’aggressione ha suscitato un vivace dibattito anche sui social network dove è stata pubblicata dalla figlia della vittima dopo che l’uomo è tornato a casa sporco di sangue e con gli abiti strappati.

I pantaloni strappati dall’aggressore

I pantaloni strappati dall’aggressore

Il fatto, stando alle prime informazioni che è stato possibile raccogliere, è avvenuto poco prima delle 19 nella zona della passerella, vicino al distributore dell’acqua alla spina di via Sant’Anna-via Piave. Un cittadino di Briolo mentre camminava per strada – a quell’ora era già buio – sarebbe stato avvicinato da uno sconosciuto che, dopo avergli sferrato un pugno, lo avrebbe spinto a terra per impadronirsi dei soldi che aveva nel portafoglio. Nella colluttazione l’uomo ha riportato alcune contusioni e dopo la fuga dell’aggressore ha raggiunto il pronto soccorso insieme alla moglie, dove è stato medicato e sottoposto ai controlli del caso. Le sue condizioni non sono apparse preoccupanti.

La voce si è sparsa rapidamente tra i cittadini di Ponte San Pietro, anche attraverso un messaggio pubblicato dalla moglie della vittima sulla pagina Facebook «Sei di Ponte San Pietro se...», al quale poco dopo la figlia ha aggiunto una fotografia dei pantaloni strappati durante la colluttazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA