Ultras Inter preso con 47 kg di hashish Droga anche in una casa a Bonate Sopra

Ultras Inter preso con 47 kg di hashish
Droga anche in una casa a Bonate Sopra

Un ultras dell’Inter, già colpito da Daspo a seguito degli incidenti in occasione della partita Inter-Roma del 2017, è stato arrestato dalla polizia di Milano con 47 chili di droga tra hashish e marijuana.

Si tratta di un 35 enne, che è stato catturato dagli investigatori del commissariato Lambrate il 19 febbraio scorso nel corso di un’indagine sulla filiera di rifornitori intermedi di droghe leggere. È stato fermato in via Padana Superiore a Cernusco sul Naviglio (Milano) con 12 chili di hashish contenuti in uno scatolone adagiato sul sedile posteriore della propria auto.

Durante la perquisizione del suo appartamento a Segrate (Milano) è stato trovato un altro chilo di hashish ma il quantitativo più consistente è stato recuperato in un’altra abitazione a Bonate Sopra. Qui l’uomo aveva affittato una stanza in una casa condivisa con altri due inquilini, tra cui un insospettabile disabile (risultato estraneo alla vicenda) al quale aveva detto che avrebbe usato la camera per stoccare un pò di merce legale. Nella stanza c’erano scatoloni pieni di buste sigillate con 34 chili di marijuana.

Gli investigatori di Lambrate, diretti da Nunzio Trabace, lo stesso giorno hanno arrestato a Segrate anche un piccolo imprenditore 46enne che aveva 102 grammi di hashish e 96 grammi di marijuana. Due giorni prima, invece, hanno arrestato sempre a Segrate un 18enne con poco più di 2 chili di hashish.


© RIPRODUZIONE RISERVATA