Mercoledì 16 Giugno 2010

Nuova Touareg
Ibrida e più sportiva

La Volkswagen Touareg si rinnova all'insegna dell'efficienza e del dinamismo. La seconda generazione, già disponibile anche nell'attesa versione ibrida, si presenta con un look più sportivo e numerose innovazioni tecniche: meccanica alleggerita con ampio uso di alluminio, motori più brillanti e parsimoniosi e un nuovo cambio automatico a otto rapporti.

In apparenza simile al modello che ha debuttato nel 2002, la Touareg sembra più slanciata ed elegante: merito delle linee tese del nuovo frontale e delle diverse proporzioni tra i volumi della carrozzeria. La seconda serie è lunga 4,80 metri (4,3 cm in più) e alta 1,71 m (2 cm in meno), con un passo di 2,90 m.

Al posto guida è facile trovare la posizione ideale, dietro si apprezza la praticità del divano scorrevole con schienale reclinabile. Materiali e finiture si confermano di ottimo livello. La sport utility tedesca porta in dote la prima piattaforma ibrida firmata Volkswagen: equipaggiata con il 3.0 V6 TSI turbo a iniezione diretta di benzina accoppiato a un motore elettrico trifase, la Touareg Hybrid dispone di una potenza complessiva di 380 cv e di una coppia massima di 580 Nm.

Con la sola propulsione elettrica può avanzare per 2 km e raggiungere i 50 km/h. E nel ciclo combinato promette una percorrenza media di 12,2 km con un litro di benzina. Senza dubbio la versione più richiesta dal mercato italiano sarà quella spinta dal collaudato 3.0 V6 TDI da 240 cv. La potenza massima resta invariata tuttavia i consumi calano e si attestano intorno ai 7,4 l/100 km.

Al posto dell'incredibile 5.0 V10 TDI da 313 cv troviamo invece il nuovo 4.2 V8 TDI, capace di sviluppare 340 cv e 800 Nm di coppia: un motore più compatto, più potente ma anche più parco nei consumi, con un valore dichiarato di 9,1 l/100 km. Entro fine anno saranno disponibili il 3.6 V6 FSI aspirato da 280 cv e il 3.0 V6 TDI da 204 cv, entrambi con BlueMotion Technology.

Abbiamo guidato una Touareg 3.0 V6 TDI lungo un percorso che alternava tratti veloci a strade di montagna, apprezzando in particolare le doti del nuovo cambio automatico a otto rapporti. Inizialmente riservato alla Audi A8 e ora montato di serie su tutta la gamma Touareg, si distingue per i passaggi di marcia rapidi e quasi impercettibili. Spostando la leva del selettore sulla «S» la trasmissione rivela un temperamento quasi sportivo, mentre il settimo e l'ottavo rapporto contribuiscono a ridurre in modo significativo consumi e rumorosità.

La Touareg di nuova generazione si avvale del sistema di trazione integrale 4Motion con differenziale autobloccante Torsen, assistente di marcia in discesa (Hill Holder) e un programma specifico che adatta i sistemi elettronici e il cambio automatico all'impiego in fuoristrada. Il pacchetto «Terrain Tech», disponibile a richiesta sulla 3.0 V6 TDI, offre invece il più raffinato sistema di trazione integrale 4XMotion con marce ridotte e differenziale centrale a lamelle con bloccaggio elettronico.

In listino dal mese di maggio, la nuova Touareg è proposta in tre versioni: 3.0 V6 TDI BlueMotion Technology (50.000 euro chiavi in mano), 4.2 V8 TDI (69.700 euro) e 3.0 V6 TSI Hybrid (73.400 euro). La dotazione di serie comprende tra gli altri il controllo di stabilità, il cambio automatico Tiptronic, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il climatizzatore automatico bizona.
 Diego Signorelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata