Sabato 22 Gennaio 2011

Bonaldi presenta
la nuova Passat

Week-end a porte aperte per il lancio della nuova Volkswagen Passat. La concessionaria Bonaldi Motori di Bergamo presenta sabato 22 e domenica 23 gennaio la settima generazione della best-seller di Wolfsburg, subito disponibile nelle versioni berlina e Variant. Con oltre 15 milioni di esemplari venduti a partire dal 1973, la Volkswagen Passat rappresenta uno dei più grandi successi nella storia dell'automobile.

A raccogliere l'eredità delle precedenti versioni scende in campo un modello ancora più raffinato, costruito con elevati standard qualitativi e dotato dei più innovativi sistemi per il comfort e la sicurezza. Sotto la guida di Walter de' Silva, responsabile dello stile del colosso tedesco, il design è stato completamente rinnovato, con un frontale a quattro listelli orizzontali che richiama quello della ammiraglia Phaeton. A dare maggiore impatto all'immagine della vettura contribuiscono anche i nuovi proiettori doppi bixeno e le luci diurne a led.

Praticamente invariate le misure: la nuova Passat è lunga 4.769 mm (4.771 mm la Variant), larga 1.820 mm e alta 1.474 mm. Rispetto alla serie precedente, che già poteva vantare le cinque stelle nei crash-test EuroNcap, la settima generazione migliora ulteriormente il livello di sicurezza attiva e passiva. La nuova Passat, che per la prima volta dispone di cristalli laterali in vetro stratificato, introduce nel suo segmento dispositivi in genere riservati a modelli di classe superiore. Come la funzione di frenata di emergenza City, che interviene a velocità inferiori ai 30 km/h per evitare tamponamenti, e il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore.

Un'altra novità è costituita dal sistema per la regolazione automatica degli abbaglianti, abbinata ai fari bixeno: grazie a una telecamera, il sistema riconosce la presenza di veicoli provenienti in senso contrario o di veicoli che precedono, e oscura automaticamente la porzione della fonte luminosa che altrimenti provocherebbe l'abbagliamento. Tra i numerosi sistemi elettronici (di serie o a richiesta) si segnalano il differenziale a bloccaggio elettronico, il Lane Assist per il mantenimento della carreggiata e il Side Assist, che segnala la presenza di veicoli che sopraggiungono lateralmente. La nuova Passat è infine dotata di un sistema di navigazione che, mediante una telecamera, riconosce la segnaletica relativa ai limiti di velocità e la visualizza su uno schermo touchscreen collocato sulla consolle centrale. Grande attenzione è stata rivolta anche al comfort. Tra i nuovi sistemi che semplificano l'uso quotidiano del veicolo, la Passat berlina può vantare l'Easy Open che, sui modelli con Keyless Access (chiusura e avviamento automatici) attiva l'apertura automatica del cofano bagagli.

Grazie al Park Assist è inoltre possibile parcheggiare la vettura in spazi notevolmente ristretti, parallelamente alla strada o in posizione trasversale rispetto alla carreggiata (a pettine). L'ampia gamma di motorizzazioni disponibili al lancio consente di soddisfare qualsiasi esigenza: si possono scegliere tre unità a benzina (1.4 TSI BlueMotion da 122 Cv, 1.8 TSI da 160 Cv e 2.0 TSI da 211 Cv) e tre turbodiesel (1.6 TDI BlueMotion da 105 Cv, 2.0 TDI BlueMotion da 140 Cv e 2.0 TDI da 170 Cv), oppure un propulsore a metano dal temperamento sportivo (1.4 EcoFuel da 150 Cv). La trazione integrale 4Motion è proposta in abbinamento con i motori 2.0 TDI da 140 e da 170 Cv. Tutti i motori vantano emissioni e consumi particolarmente ridotti, con un risparmio che può raggiungere il 18% rispetto alle versioni precedenti. Il 1.6 TDI da 105 CV consuma solo 4,2 l/100 km (pari a 114 g/km di CO2), mentre il 1.4 TSI BlueMotion da 122 Cv si accontenta di 5,9 l/100 km nel ciclo combinato (138 g/km di CO2). Tre gli allestimenti proposti (Trendline, Comfortline e Highline), con prezzi che partono da 25.100 euro per le Passat berlina e da 26.200 euro per le Variant.

Diego Signorelli

fa.tinaglia

© riproduzione riservata