Sabato 20 Settembre 2014

Alfa Romeo 4C

Tutto nello smartphone

L'Alfa Romeo 4C

Chi guida spesso non conosce bene la propria auto. La nuovo frontiera digitale ci viene in aiuto, però. Un esempio? Alfa Romeo e Mopar presentano l’applicazione mobile con Realtà Aumentata («AR+») dedicata al libretto di uso e manutenzione della Alfa Romeo 4C.

Nato in collaborazione con SEAC02 - azienda leader nello sviluppo di software di realtà virtuale e «augmented reality» - il libretto della supercar diventa interattivo e usufruibile su «Alfa Romeo InfoMobile», l’applicazione mobile di Customer Care dedicata ai clienti di Alfa Romeo scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play e attualmente disponibile in 5 lingue (italiano, inglese, francese, tedesco e spagnolo).

Rispetto al tradizionale libretto di uso e manutenzione - fornito in dotazione anche in formato elettronico su dvd o chiavetta usb - il cliente di Alfa Romeo 4C potrà accedere in modo veloce, semplice ed intuitivo ad alcune informazioni sulla propria vettura utilizzando il proprio smartphone.

Infatti, selezionando il simbolo «AR+» presente all’interno del Libretto di Uso e Manutenzione dell’applicazione e inquadrando con la fotocamera del cellulare alcuni elementi della pluripremiata Alfa Romeo 4C indicati nel bottone «Help», l’utente ha la possibilità di conoscerli in modo approfondito usufruendo di contenuti multimediali e informazioni.

In dettaglio, i punti dell’Alfa Romeo 4C «inquadrabili» sono oltre 1.000: ogni elemento viene riconosciuto da molteplici angolazioni e in diverse condizioni di luce per un totale di 33 «hot spot» (punti sensibili). È sufficiente, ad esempio, inquadrare il tappo dell’olio motore per sapere quando effettuare il cambio dell’olio e quale utilizzare oppure puntare sulle ruote per trovare la corretta pressione di gonfiaggio o sulla leva del cruise control per conoscerne il funzionamento.

Inoltre, novità assoluta nel suo genere, 4 «hot spot» sono di tipo «advanced», in quanto prevedono contenuti interattivi o multimediali, a iniziare da quello dedicato al cambio Alfa TCT tramite il quale è possibile interagire con i comandi centrali del cambio e conoscere, grazie ad un video, l’utilizzo della funzionalità «Launch Control». Il secondo «hot spot» è il «selettore di guida Alfa Dna» con l’illustrazione in dettaglio delle 4 modalità: Natural, Dynamic, All Weather e Alfa Race. C’è poi un hot spot dedicato all’autoradio che ne spiega tutte le funzionalità e le configurazioni corrette grazie alla «Quick Start Guide». Il quarto hot spot interattivo è dedicato all’innovativo «quadro strumenti TFT».

Tutti i contenuti del LUM AR+ sono su «cloud», ovvero l’utente può scaricare di volta in volta solo quelli di suo interesse che possono essere aggiornati in tempo reale da remoto in modo da avere a disposizione sempre il manuale d’uso e manutenzione più recente. Da sottolineare come la piattaforma sia particolarmente flessibile: infatti è possibile aggiungere manuali per nuove vetture o nuovi punti sensibili di ciascun modello senza dover fare l’update dell’applicazione ma semplicemente inviando una notifica all’utente quando le novità sono disponibili.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata