Audi S4 e S4 Avant Tanta grinta esclusiva

Audi S4 e S4 Avant
Tanta grinta esclusiva

Un connubio tra sportività e alta tecnologia: le nuove Audi S4 berlina e S4 Avant, recenti protagoniste al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte, non temono concorrenti con i loro 354 Cv (260 kW) e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi.

I modelli di punta della gamma A4 raggiungono questo risultato anche grazie alla costruzione leggera «intelligente», ai potenti motori e a una ricca dotazione di tecnologie di ultima generazione.

«Audi può vantare oltre 20 anni di competenza nello sviluppo dei modelli sportivi S», afferma Ulrich Hackenberg, membro del board di Audi AG per lo Sviluppo tecnico. «La nostra formula consiste nell’unire tra loro l’autorevolezza della trazione quattro, un design sobrio e l’ultima tecnologia in fatto di motori, telai e sistemi d’infotainment. La nuova Audi S4 e la nuova S4 Avant portano avanti questa tradizione», conclude Hackenberg.

La nuova Audi S4

La nuova Audi S4

Il cuore dei modelli S (berlina e Avant, cioè la «station wagon») è un V6 di nuovo sviluppo dotato di iniezione diretta di benzina e sovralimentazione turbo. Il 3.0 TFSI eroga una potenza di 354 CV (260 kW) e i suoi 500 Nm di coppia sono disponibili nell’ampia fascia di regimi tra 1.300 e 4.500 giri. Il motore supera i suoi predecessori per potenza e coppia, a fronte di consumi e peso nettamente inferiori. Il motore accelera la Audi S4 in 4,7 secondi da 0 a 100 km/h. A 250 km/h subentra la limitazione elettronica. Nonostante le prestazioni migliori, il V6 è più efficiente: nel ciclo NEDC la S4 berlina consuma meno di 7,4 litri di carburante ogni 100 chilometri (emissioni di CO2: 170 g/km).

Innovazione anche per il nuovo tiptronic a otto rapporti che - quando questa opzione è possibile - inserisce la folle per risparmiare carburante. I cambi marcia sono più rapidi, confortevoli e brillanti anche se la sportività non è seconda a nessuno. La forza del 3.0 TFSI, infatti, viene scaricata sull’asfalto attraverso la trazione integrale permanente quattro, come in tutti i modelli S. In condizioni di marcia normali il suo differenziale autobloccante invia il 60% della coppia all’asse posteriore e il 40% all’asse anteriore.

L’interno della nuova Audi S4

L’interno della nuova Audi S4

Un cenno a parte merita l’autotelaio di nuovo sviluppo: le sospensioni anteriori e posteriori a cinque bracci assorbono separatamente le forze longitudinali e trasversali e assicurano così una maneggevolezza migliore in qualsiasi situazione. Entrambe, come anche il servosterzo elettromeccanico, sono molto leggere. A richiesta è disponibile uno sterzo dinamico con rapporto di trasmissione variabile in base alla velocità. Con l’ assetto sportivo S di serie la carrozzeria è più bassa di 23 millimetri rispetto al modello base. Lo stesso vale per l’autotelaio con regolazione attiva degli ammortizzatori (a richiesta).

Il design dei nuovi modelli S4 è caratterizzato da un aspetto sobrio. Il single frame e le linee spiccatamente orizzontali accentuano la larghezza del frontale. I paraurti e le prese d’aria hanno profili marcati. Molti elementi applicati sono verniciati in raffinate gradazioni di grigio opaco e presentano inserti cromati. Gli alloggiamenti dei retrovisori esterni effetto alluminio risaltano sulle fiancate slanciate (la S4 è lunga 4,74 metri). Anche i listelli sotto porta, ben pronunciati, conferiscono ai due modelli un aspetto deciso. Sul portellone posteriore figura uno spoilerino aerodinamico.

L’abitacolo guadagna in spaziosità e silenziosità. Il bagagliaio della Audi S4 Avant ha una capienza di 505- 1.510 litri a seconda della posizione degli schienali posteriori. La S4 berlina, invece, ha un volume del bagagliaio di 480 litri. La linea dell’abitacolo, con la fascia larga delle bocchette di ventilazione sulla plancia e i comandi integrati del climatizzatore, dà una sensazione di ariosità. Al buio, fibre ottiche a led disegnano i contorni delle portiere e della consolle centrale. I sedili sportivi S sono rivestiti in una combinazione di pelle Nappa perla e Alcantara nei colori soul, grigio rotore e rosso magma. Hanno fianchetti regolabili, poggiatesta integrati e funzione pneumatica di massaggio. Come è tipico dei modelli S, il nero è il colore dell’abitacolo dominante. Gli inserti decorativi di serie sono in alluminio opaco spazzolato.

La strumentazione interamente digitale del cruscotto visualizza, sotto forma di grafici dettagliati, tutte le informazioni importanti su un display ad alta risoluzione da 12,3 pollici. Il guidatore può scegliere tra tre modalità di visualizzazione, una delle quali è una schermata sportiva esclusiva con il contagiri al centro. La seconda grande novità dei modelli S4 è il sistema MMI. La sua logica di comando si ispira a quella dei più moderni smartphone.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA