Land Rover Discovery  due edizioni speciali

Land Rover Discovery
due edizioni speciali

Land Rover amplia ancora la sua linea Discovery con due nuove edizioni speciali: Landmark e Graphite. Le nuove caratteristiche del design esterno sono complementari al rinnovo dei particolari interni della Landmark che cresce in lusso ed esclusività.

Le nuove edizioni speciali sono ordinabili da questa fine di ottobre e saranno nei saloni di vendita da febbraio 2016. «L’appeal della Land Rover Discovery diventa sempre più marcato e le nuove proposte sono caratterizzate da un maggiore comfort, complemento ideale della versatilità del modello», commenta Finbar McFall, product marketing director di Jaguar Land Rover. La Discovery Landmark parte dalle generose specifiche dell’allestimento HSE arricchendole con nuove caratteristiche interne ed esterne che offrono al cliente la sensazione di possedere un prodotto sempre più esclusivo.

L’esterno si arricchisce di corrimano cromati a tutta lunghezza che mettono in luce il famoso tetto a gradino della Discovery. Il particolare colore nero delle prese d’aria su parafanghi, griglia e calotte degli specchietti si integra all’argento su cofano e portellone, accanto ai badge Landmark sui lati e sul posteriore che contraddistinguono questo modello. I cerchi in lega da 20” a cinque razze doppie completano il design. La Landmark è disponibile in una gamma limitata di cinque colori di carrozzeria, incluso l’esclusivo Zanzibar che è stato riservato a questo modello e non è disponibile per altre versioni. Gli altri quattro colori sono: Waitomo Grey, Santorini Black, Yulong White e Indus Silver.

Il cruscotto del Land Rover Discovery

Il cruscotto del Land Rover Discovery

La raffinatezza interna è uno standard sulla Landmark. Arrivano i nuovi sedili in pelle Windsor e l’Extended Leather Pack che riveste la plancia, il cruscotto e le portiere. Le combinazioni di colore interne sono volutamente limitate a tre: Ebony, Almond e Tan. Inoltre il cliente ha a disposizione una scelta di volanti di serie e opzionali abbinabili alle finiture in legno. Il prezzo della Discovery Landmark parte da 66.500 euro.

La Discovery Graphite, invece, parte dal successo ottenuto dal Black Pack e introduce nella gamma un look nuovo e distintivo. La finitura grigia Graphite delle prese d’aria sui parafanghi e della griglia, che sfoggia anche una cornice nero lucido e grigio chiaro. Il tutto si abbina ai particolari grigi delle maniglie delle portiere e dei badge sul cofano e sul portellone. Esclusivo per la Graphite è il cerchio in lega da 19” a 7 razze doppie in finitura High Gloss Dark Gray di serie. Il cliente può scegliere fra nove colori di carrozzeria e tre combinazioni di colore interno. Il prezzo della Discovery Graphite parte da 55.330 euro.

Sul fronte della comunicazione l’opzionale Land Rover InControl Apps si abbina al sistema di infotainment esistente per offrire la connettività in-car più avanzata. Il sistema permette di usare e controllare, tramite il touchscreen del veicolo, le App del proprio smartphone mantenendone il look originale. Con questo sistema è possibile cercare un parcheggio, ascoltare la musica preferita o semplicemente localizzare l’hotel più vicino per una sosta.

La Land Rover Discovery è motorizzata con potenti propulsori diesel e benzina, abbinati al sistema Stop/Start ed alla trasmissione automatica ZF ad 8 rapporti. Destinato ai mercati benzina, il 3.0 litri V6 Supercharged eroga 340 Cv a 6.500 giri/min. I consumi dichiarati sono di 11,5 l/100 km. Il 211 Cv (155kW) da 3 litri TDV6 resta il motore entry level Euro 6 con consumi di 7,7 l/100 km. Il più potente 256 CV (188kW) 3.0-litri SDV6 presenta dati equivalenti di consumi. La Land Rover Discovery rimane il veicolo «all-terrain» per definizione con oltre 1.160.000 unità vendute e 225 premi internazionali ricevuti dal giorno del suo lancio, nel 1989.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA