Lario Bergauto agente per Bmw i

Lario Bergauto
agente per Bmw i

Serata d’eccezione per il mondo dell’auto quella di martedì 17 marzo alla concessionaria Lario Bergauto di Bergamo che entra nel ristretto gruppo dei 18 agenti italiani autorizzati alla commercializzazione in Italia delle vetture del brand BMW i: la i3 e la i8, cioè l’elettrico puro della casa di Monaco di Baviera.

Le due vetture sono state le protagoniste indiscusse dell’incontro insieme alle nuove «edizioni» di Serie1 e Serie2 Active Gran Tourer (a sette posti e trazione anteriore, una novità tra le tante). Con Bmw i la Casa di Monaco ha inaugurato una nuova era della mobilità sostenibile e tecnologicamente avanzata: al piacere di guida, alle performance e alla qualità premium dei suoi prodotti si uniscono, ora, i concetti di mobilità elettrica a emissioni zero, high tech e innovazione.

«L’interesse per questi prodotti - ha sottolineato Saul Mariani, patron e titolare del Gruppo Lario Bergauto che ha accolto giornalisti e ospiti - sta crescendo così come aumenta la consapevolezza che il futuro della mobilità sostenibile sta qui. Ma è il fare squadra e lo spirito di un’imprenditoria di famiglia, mai venuto meno dentro la nostra concessionaria, che ci aiutano quotidianamente nell’assistere al meglio tutta la nostra clientela».

«Lario Bergauto è da anni tra i migliori concessionari del Bmw Group per professionalità e visione imprenditoriale, un vero e proprio punto di riferimento nell’intera rete commerciale. Da oggi è meritatamente chiamato a rappresentare anche il brand Bmw i e siamo convinti che la scelta si tradurrà in un’ulteriore esperienza di successo - ha affermato, da parte sua, Massimo Senatore, direttore vendite di Bmw Italia - . In occasione del nuovo mandato, anche la moderna struttura di Bergamo raggiunge gli elevati standard di vendita di ultima generazione “Future Retail” che ci consentono di offrire ai clienti una delle organizzazioni commerciali più moderne del settore automotive in Italia».

Bmw i3. Sopra la Bmw i8

Bmw i3. Sopra la Bmw i8

Lario Bergauto Spa è parte di un gruppo di proprietà della famiglia Mariani che opera nel campo dell’auto sin dal 1955. Oggi rappresenta 9 marchi automobilistici in 12 impianti. Nel 2014 il gruppo ha raggiunto 140 milioni di euro di ricavi e occupa 200 collaboratori. Lo spirito originario ispira ancora tutte le scelte manageriali dell’azienda: grande rispetto per i clienti e per i collaboratori, senso etico nella gestione quotidiana e nelle scelte di mercato, forte autonomia finanziaria che ha permesso costanti investimenti ed una visione di lungo periodo. Lario Bergauto opera per Bmw nelle province di Bergamo, Lecco e Sondrio.

«Accogliamo il nuovo mandato Bmw i con grande entusiasmo e ottimismo, e, a supporto del progetto, abbiamo realizzato importanti investimenti, rinnovando interamente le strutture della concessionaria, a totale beneficio dei nostri clienti - ha continuato Saul Mariani -.Tutte le attività della nostra azienda sono da sempre finalizzate alla più ampia soddisfazione della clientela, in ogni momento di contatto con le nostre strutture e siamo costantemente impegnati a innovare il livello di servizio per conseguire un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza».

Bmw i rappresenta la mobilità sostenibile rivolta al futuro. Con il primo abitacolo prodotto in serie in fibra di carbonio, una struttura robusta e leggera grazie all’uso della tecnologia Bmw EfficientDynamics, Bmw i innova l’industria automobilistica. Questo materiale è circa il 50% più leggero dell’acciaio e il 30% più leggero dell’alluminio. In tal modo Bmw i intende stabilire non solo un nuovo standard di costruzione di auto a peso ridotto, ma compensa interamente il peso supplementare, derivante ad esempio dalla batteria ad alta tensione agli ioni di litio. Allo stesso tempo, il carbonio è un materiale ad alta resistenza che può essere utilizzato con grande versatilità per scopi costruttivi e aumenta la sicurezza di tutti i passeggeri. La Bmw i3 è pensata principalmente per le aree urbane mentre, come è noto, la i8 segna la strada delle auto sportive del futuro.

Durante la serata di Lario Bergauto è stato possibile vedere in anteprima nazionale, oltre alla generazione della Serie1, anche la BMW Serie 2 Gran Tourer con i suoi sette posti su tre file di sedili. Nonostante le dimensioni compatte, con una lunghezza di solo 4.556 millimetri, una larghezza di 1.800 millimetri e una un’altezza di 1.608 millimetri, l’ultima nata in casa Bmw offre molto spazio e un bagagliaio capiente, variabile da 545 a 805 litri. Quando gli schienali del divanetto posteriore vengono ribaltati si raggiunge un volume massimo del bagagliaio di 1.905 litri. Il divanetto posteriore con regolazione longitudinale, di serie, consente di montare tre seggiolini per bambini e offre come optional la possibilità di una terza fila di sedili che sparisce completamente nel piano di carico quando non serve. La nuova Serie 2 Gran Tourer riunisce per la prima volta le tipiche proprietà delle vetture del segmento di appartenenza, come funzionalità e comfort, con i classici valori Bmw, cioè dinamismo, eleganza e qualità premium. E la trazione diventa anteriore.

Daniele Vaninetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA