Mazda CX-5 si aggiorna  con la versione 2020
La Mazda-Cx 5

Mazda CX-5 si aggiorna
con la versione 2020

Mazda introduce nel mercato italiano la CX-5 2020, l’ultima evoluzione del Suv del costruttore giapponese svelato nel 2019 al Salone dell’Auto di Los Angeles e ora aggiornato.

Esternamente la CX-5 2020 si riconosce dai modelli precedenti per i nuovi badge identificativi. Per quanto riguarda gli interni, il sistema infotainment Mazda Connect dispone ora di un nuovo display da 8” a colori, dell’illuminazione a led per l’intero abitacolo, di una nuova chiave di accesso che riprende lo stile di quella utilizzata per la CX-30 e la Mazda3. Per le versioni alto di gamma AT arrivano i comandi al volante del cambio automatico. Le doti di sicurezza vengono ulteriormente incrementate grazie al sistema di frenata di emergenza automatico in città, ora dotato della nuova funzione di riconoscimento dei pedoni durante la guida notturna.

Un particolare dell’interno della Mazda-Cx 5

Un particolare dell’interno della Mazda-Cx 5

Anche la versione 2020 si contraddistingue per la disponibilità della trazione integrale elettronica di tipo predittivo i-Activ Awd che, mediante 27 sensori, monitora per ben 200 volte al secondo le condizioni della strada e lo stile di guida per attivare la trazione integrale e ripartire coppia e motricità tra le ruote dell’assale anteriore e posteriore. Novità assoluta è, invece, la funzione Off Road Mode in caso di guida su terreni con scarsa aderenza: attivabile sino a 35 Km/h tramite un pulsante nella plancia, ottimizza la guida sui fondi a bassissima aderenza come fango o neve. Il sistema, infatti, una volta attivato, gestisce la coppia motore, la ripartizione della potenza tra l’asse anteriore e posteriore e combina allo stesso tempo l’azione frenante di ogni singola ruota così da limitarne o eliminarne lo slittamento.

La Mazda-Cx 5

La Mazda-Cx 5

La CX-5 2020 è disponibile con due motori benzina e un diesel offerto in due declinazioni di potenza. La gamma motori benzina si compone di un propulsore 2.0L da 165 CV che nella versione con cambio manuale è dotato ora del sistema di disattivazione cilindri che garantisce un abbattimento dei consumi e delle emissioni di CO2 del 9% rispetto al modello uscente. Lo stesso sistema di disattivazione è presente anche sul benzina 2.5L da 194 CV offerto con cambio automatico e trasmissione Awd. Il comparto dei motori diesel, dedicato ai clienti che utilizzano l’auto per lunghe percorrenze, si affida al propulsore 2.2L a doppia turbina con potenze di 150 CV e 380 Nm di coppia (versioni 2WD) e di 184 CV e 445 Nm di coppia (versioni AWD). Disponibili 4 versioni: Business, Exceed, Exclusive e Signature.

La Business è completa di cerchi in lega da 17”, vetri scuri, sensori luce/pioggia, navigatore satellitare e sistemi di assistenza alla guida i-Activsense (frenata di emergenza in città con funzione Night Vision per il riconoscimento dei pedoni anche di notte, il mantenimento della carreggiata, il monitoraggio degli angoli ciechi) oltre ai fari Full led con controllo automatico degli abbaglianti e ai sensori di parcheggio completi di videocamera posteriore. La CX-5 è configurabile sul sito www.mazda.it e già ordinabile in tutti gli showroom del gruppo giapponese con prezzi che partono da 32.350 euro per la versione Business 2.0L benzina 165 CV 2WD con cambio manuale e disattivazione dei cilindri. Si sale sino a 44.760 euro per la versione Signature 2.2L diesel 184 CV 4WD con cambio automatico.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA