Motor Show Bologna Conto alla rovescia

Motor Show Bologna
Conto alla rovescia

Conto alla rovescia per la trentanovesima edizione del Motor Show in programma a Bologna Fiere dal 6 al 14 dicembre con il prologo del 5 dicembre dedicato alla stampa e agli altri media.

Il Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli nei giorni scorsi, presentando la kermesse, ha sottolineato: «Abbiamo sentito la responsabilità, in un momento complicato per il Paese, di investire sul futuro di questa manifestazione al servizio del pubblico, della città, del territorio e di tutto il settore automotive con la consapevolezza della difficoltà che comportava questo impegno; abbiamo inaugurato una nuova formula con GL events e siamo contenti di essere arrivati fino a qui». Il Motor Show impegnerà 11 padiglioni, 10 aree esterne per i test drive. Diciannove i brand automobilistici presenti una grande arena motorsport e un nutrito calendario di eventi di musica live & entertainment.

Per Giada Michetti, ad di GL events Italia, «in un anno di percorso accidentato, con tante difficoltà legate alla situazione del Paese, al mercato automotive che, nonostante sia in leggera ripresa si assesta ancora a -40% rispetto ai livelli precrisi, ci siamo dati un obiettivo, quello di realizzare un nuovo format che fosse sostenibile, innovativo, coinvolgente, ingaggiante ed esperienziale».

Il Motor show di Bologna in una foto d’archivio

Il Motor show di Bologna in una foto d’archivio

La rassegna 2014 ruota, naturalmente, attorno alla presenza delle case automobilistiche, che hanno deciso di aderire con diverse forme di partecipazione in aree statiche o test drive, ma un seconda sezione è tutta dedicata all’innovazione tecnologica, la Route Motor Show. Si tratta di un percorso che si snoda attraverso la passione per l’automobile toccando temi come la cultura, la tradizione e l’heritage. Il Motorsport ospterà gli eventi nell’area 48 mentre il Paddock party, novità dell’edizione 2014, avrà al suo centro la musica e le nuove tendenze che permetteranno di vivere il Motor Show per la prima volta fuori orario.

I brand automobilistici, presenti o rappresentati, che hanno deciso di aderire al Motor Show con diverse forme di partecipazione, sono 19: Abarth, Alfa Romeo, Audi, Citroen, Ferrari, Fiat, Honda, Jaguar, Jeep, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Nissan, Pagani, Porsche, Seat, smart, Skoda, Volkswagen. Saranno visibili in alcuni casi in esposizione statica oppure nelle aree test drive o in entrambe le modalità, ma anche all’interno della Route Motor Show, nella MotorSport Arena o nell’ambito di Innovaction.

Quest’ultima rappresenta, di fatto, un percorso interattivo «dentro e intorno» all’automobile per presentare al pubblico come la tecnologia renda l’auto sempre più sicura, sostenibile, personalizzata, divertente e connessa. Tra gli espositori che hanno scelto di focalizzare la propria presenza proprio sul tema della tecnologia ci sono Nissan, Magneti Marelli, eV Now! con Tesla, Jaguar Land Rover, l’esposizione della Formula E, di una vettura del campionato Nascar Europe, ecc.

Saranno presenti a Bologna anche i due Musei Ferrari, di Maranello e di Modena, con modelli di auto classiche e contemporanee in uno grande stand rosso Ferrari, interattivo per il pubblico, dove i visitatori avranno infatti la possibilità di cimentarsi in una prova cronometrata valida per il campionato Museo Ferrari Formula 2014. «Sfilano» inoltre la Collezione Umberto Panini, che ripercorre i 100 anni di storia di Maserati e Ducati con la storia della Sbk, l’archivio storico Magneti Marelli sezione Weber, Lamborghini con due modelli tra passato e futuro del brand: la Miura e Huracan. Inoltre la Pagani e la GD a testimoniare la tradizione della meccanica di questa regione con l’esposizione di 2 motociclette che rappresentano gli esordi di questa azienda, leader internazionale. E ancora in vetrina i musei della Via Emilia, come il Museo Bandini, il Museo Stanguellini, il Museo Righini, il Museo dell’Auto San Martino, gli Autodromi di Imola, di Misano, di Varano e di Modena.

Infine il padiglione 26 celebra le eccellenze della gastronomia locale con la presenza dei Consorzi Alimentari in sinergia con l’Azienda di promozione turistica Emilia Romagna. La Route Motor Show continua all’interno del padiglione 29, che accoglie invece alcune importanti ricorrenze: i 40 anni della Porsche 911, il registro storico dell’Aci, un’area dedicata alle auto che hanno fatto la storia del Memorial Bettega e i club storici regionali. Nel padiglione 29 saranno esposte le auto storiche di collezionisti privati, auto dal valore inestimabile messe a disposizione in esclusiva per il Motor Show, per alimentare con la storia ed il design la passione per l’automobile. La MotorSport arena, vero e proprio circuito, ospiterà esibizioni e gare di diverse discipline motoristiche.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA