Nella famiglia Seat Leon  ecco la X-Perience 4x4

Nella famiglia Seat Leon
ecco la X-Perience 4x4

Si chiama X-Perience l’ultima versione della famiglia Seat Leon presentata in anteprima assoluta al recente Salone dell’Automobile di Parigi 2014.

Seat, per questa vettura, punta su tre elementi forti: un look grintoso da autentica sport utility, un assetto rialzato di 27 millimetri e soprattutto un sistema di trazione integrale 4 Drive che le permette di affrontare ogni tipo di terreno.

Tra l’altro, con 9.383 vetture immatricolate, il mercato italiano ha mantenuto un trend positivo constante per Seat nel 2014, segnando una crescita del 21,4 % (rispetto alle 7.700 unità immatricolate nel 2013). La famiglia Leon contribuisce con 4.024 vetture e una crescita del 96,9 % alle performance del marchio nel Belpaese (rispetto alle 2.043 unità nello stesso periodo dell’anno scorso). Da sottolineare che la Leon X-PERIENCE permette alla Seat di entrare nel segmento C delle station wagon con trazione integrale proprio grazie ad alcune delle sue caratteristiche tra cui spiccano la spaziosità interna e la versatilità degli spazi, il comfort di guida e i consumi ridotti. Per ora si sa che Leon X-PERIENCE arriverà in Italia nella primavera del 2015 e sarà disponibile nelle motorizzazioni 1.6 TDI da 110 cv e 2.0 Tdi da 150 e 184 CV, quest’ultimo, abbinato al cambio DSG a 6 rapporti.

Nelle intenzioni di Seat la Leon X-PERIENCE si rivolge, così, a una clientela molto esigente che, oltre alle prestazioni senza compromessi, è alla ricerca del massimo piacere di guida, segnando un ulteriore passo avanti nella strategia commerciale del marchio spagnolo. Una strategia che, evidentemente, comprende anche l’offerta di serie dei cerchi in lega da 17”, degli interni X-PERIENCE con sedili sportivi, del Climatronic, dei mancorrenti neri al tetto e dei passaruota e del paraurti maggiorati oltre alla trazione integrale 4DRive. Completano le dotazioni alcune innovative soluzioni tecnologiche di ultima generazione, quali la regolazione adattiva dell’assetto DCC, il differenziale autobloccante anteriore, lo sterzo progressivo, la funzione SEAT Drive Profile e le leve del cambio al volante per la versione 2.0 TDI da 184 CV con cambio DSG. Non ultimo, la radio touch con Bluetooth e i proiettori full LED.

Il linguaggio stilistico della famiglia Leon è stato ulteriormente accentuato per la X-PERIENCE, caratterizzata da una dinamica silhouette, slanciata ed elegante, e capace di offrire varie possibilità di uso per il lavoro e il tempo libero, la famiglia e lo sport. Il vano bagagli risulta versatile e funzionale fin nel più piccolo dettaglio. Ha una capacità di 587 litri, che possono arrivare fino a 1.470 litri con gli schienali dei sedili posteriori abbattuti. Anche nell’uso quotidiano, la Leon X-PERIENCE è in grado di trasportare gli oggetti più ingombranti.

Aspettando la prova su strada, Seat comunica che la trazione integrale 4Drive della nuova Leon X-PERIENCE utilizza una frizione multidisco a comando idraulico e controllo elettronico di nuova concezione. In condizioni di marcia normali, la frizione trasmette la maggior parte della potenza dal propulsore alle ruote anteriori. Se si verifica una perdita di trazione la coppia viene gradualmente trasmessa alle ruote posteriori in pochi millisecondi. La frizione di nuova generazione fa a meno dell’accumulatore di pressione usato in precedenza, risultando così molto più compatta e 1,4 chilogrammi più leggera rispetto al passato.

I listini ufficiali saranno resi noti entro la fine dell’anno ma, indicativamente, la Leon X-PERIENCE 1.6 TDI 110 cv con start/stop e cambio manuale a 6 rapporti dovrebbe avere un prezzo di 28.000 euro per salire a 29.400 per il 2.0 TDI 150 cv (sempre con start/stop e cambio mnauale a 6 rapporti) e a 32.300 euro con il 2.0 TDI da 184 cv start/stop ma stavolta con il cambio DSG 6 rapporti.

Daniele Vaninetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA