Nissan Juke-R 2.0 Potenza da brividi

Nissan Juke-R 2.0
Potenza da brividi

Quando la prima edizione di Juke-R debuttò, nel 2011, attirò subito l’attenzione degli appassionati di supercar.

Sotto la «veste» da crossover compatto nascondeva, infatti, il motore e il telaio della leggendaria Nissan GT-R, l’ammiraglia sportiva del brand. Ora, quattro anni dopo, Juke-R si evolve a un nuovo stadio: più potenza e un’immagine ancora più grintosa. La dose di sportività di Juke R 2.0 è aumentata grazie alla potenza di 600 CV, proveniente dal motore della GT-R Nismo, e a un design sviluppato sulla carrozzeria dell’ultima versione di Juke, quella del 2014.

Juke-R vuole essere l’espressione più alta del concetto di crossover, un modello inventato proprio da Nissan nel 2007 con il lancio di Qashqai, la prima proposta del mercato a fondere le linee di una berlina con quelle di un Suv compatto.

La Nissan Juke-R

La Nissan Juke-R
(Foto by Marco Sanfilippo)

Come detto, Juke-R 2.0 si basa sul nuovo modello Juke, lanciato nel 2014, con significativi cambiamenti di design e caratteristiche tecniche. Tra quest’ultimi una nuova forma dei gruppi ottici, con luci e lampadine a Led e nuovi retrovisori che incorporano gli indicatori di direzione, anche quest’ultimi a Led.

L’aggiornamento del 2014 aveva già determinato un notevole rinnovamento del frontale, che ora adotta la griglia Nissan V-motion, disegno che caratterizza tutta la gamma più recente del marchio. Altro punto forte di Juke è il programma di personalizzazione con un’ampia scelta di colori diversi per i particolari esterni ed interni, in modo che ogni cliente possa «cucirsi addosso» il proprio Juke.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA