Nuova Mini Clubman  rinnova esterni e motori

Nuova Mini Clubman
rinnova esterni e motori

Continua il rinnovamento della famiglia Mini: la nuova Clubman si posiziona nel segmento delle vetture compatte premium puntando su funzionalità, utilizzo nella guida giornaliera ma anche nei viaggi più lunghi. Lo stile Mini rimane intatto.

All’esterno spicca il frontale muscoloso con le prese d’aria per le Air Curtain dei passaruota anteriori. La silhouette è più dinamica con le quattro porte e una linea di spalla che ne accentuano la larghezza. Il tetto presenta l’antenna a pinna e la luce rossa dell’impianto antifurto. La sezione posteriore verticale ha la caratteristica Split Door, la scritta di modello Clubman e le luci orizzontali integrate. Arrivano anche i nuovi colori melting silver metallizzato e pure burgundy metallizzato. Il tetto e la calotte degli specchietti retrovisori esterni sono disponibili nella vernice di contrasto bianca, nera oppure color argento.

Nel confronto con il modello precedente, il carattere della Clubman è decisamente più maturo in termini di versatilità, di abitabilità e di sostanza di prodotto. Le dimensioni esterne ed interne sono nettamente più generose: la lunghezza cresce di 27 centimetri, la larghezza di 9 centimetri mentre il volume del bagagliaio è ora di 360 litri con un volume massimo di carico di 1.250 litri.

La Mini Clubman

La Mini Clubman
(Foto by www.danielkraus.de)

Gli interni sono stati completamente ridisegnati con una larga plancia portastrumenti con modanatura del cockpit che ne avvolge la sezione superiore senza soluzione di continuità. Alla strumentazione combinata sul piantone dello sterzo si abbina quella centrale circolare con anello luminoso a Led e display per le varie funzioni della vettura: infotainment, telefono e navigazione. Spicca anche la consolle centrale con freno di stazionamento elettrico, vaschette, due porta-bicchieri, MiniI Controller e bracciolo.

Il lancio della nuova Mini Clubman avviene in tre varianti di modello (consumo di carburante dichiarato nel ciclo combinato: 6,2 – 4,1 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 144 – 109 g/km) e i motori a benzina e diesel di nuova generazione si avvantaggiano della tecnologia TwinPower Turbo. Sulla Cooper D debutta il quattro cilindri diesel (110 kW/150 CV). Sulla Cooper S c’è il potente quattro cilindri a benzina da 141 kW/192 CV.

D.V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA