Nuova Porsche 911 Carrera «I tempi cambiano, i sogni restano»

Nuova Porsche 911 Carrera
«I tempi cambiano, i sogni restano»

La Porsche 911 migliora se stessa e si proietta nel futuro puntando su connettività e motori sovralimentati, per rispettare le sempre più rigide norme antinquinamento. Un segno dei tempi, e una svolta importante nella storia della GT più venduta al mondo, accolta dal pubblico delle grandi occasioni presso il Centro Porsche Bergamo.

«Presentiamo – ha esordito Simona Bonaldi, ad del Gruppo Bonaldi – la nuova generazione di una vettura icona, la Carrera 911, anima e cuore pulsante Porsche. I tempi cambiano ma i sogni restano, e la nuova 911 lo dimostra realizzando una perfetta sintesi tra una gloriosa tradizione e una tensione, percettibile, verso il futuro. Tecnologicamente avanzatissima, sempre connessa in rete, perfettamente adatta alle nuove abitudini e stili di vita. Questa è la tradizione Porsche. E il nostro futuro».

Tenuta a battesimo al Salone di Francoforte, la nuova 911 si riconosce per i dettagli. Tolto il velo alla vettura, per i numerosi appassionati accorsi all’evento inizia la caccia alle differenze: nuovi fari anteriori con luce diurna a quattro punti, prese d’aria anteriori più ampie e maniglie porta prive di guscio. Dietro si notano i gruppi ottici in rilievo, come sulla Macan, i tubi di scarico spostati verso l’asse della vettura e due nuove aperture sul paraurti per l’estrazione dell’aria surriscaldata del motore.

Le griglie a sviluppo verticale del cofano posteriore, quasi in stile retro, nascondono la novità più importante: un nuovo sei cilindri boxer da 3.0 litri con sovralimentazione biturbo, che prende il posto dei motori aspirati da 3.4 litri della Carrera e da 3.8 litri della Carrera S. La cilindrata dunque si abbassa ma, grazie alla spinta dei due turbocompressori a bassa pressione, si riducono consumi ed emissioni di CO2 senza nulla perdere in termini di emozioni di guida.

«Grazie all’esperienza di 40 anni nello sviluppo di motori turbo, impiegati sia nelle competizioni sportive che nelle vetture di serie – spiega Silvano Lanzi, Responsabile del Centro Porsche Bergamo – la nuova 911 Carrera ottiene valori record in termini di performance, piacere di guida ed efficienza». L’inedito propulsore sovralimentato da 3.0 litri sviluppa 370 cv sulla 911 Carrera e 420 cv sulla Carrera S. In entrambi i casi la potenza è aumentata di 20 cavalli, mentre ancor più significativo è l’aumento della coppia (ben 60 Nm), il cui valore massimo è costantemente disponibile a partire da 1.700 giri/minuto fino a 5.000 giri/minuto.

Sulle versioni con cambio PDK i consumi dovrebbero invece ridursi del 12% circa, abbassando il valore di 1 litro di benzina ogni 100 km (7,4 litri/100 km per la Carrera, 7,7 litri/100 km per la Carrera S). Al vertice ovviamente le prestazioni: la 911 Carrera coupé con cambio PDK e pacchetto Sport Chrono brucia lo zero-cento in 4”2, mentre la Carrera S ferma il cronometro dopo soli 3”9.

All’interno si ritrova il volante multifunzione già visto sulla supercar 918 con il selettore Mode, composto da un anello rotante con quattro posizioni per la regolazione dei programmi di guida: Normal, Sport, Sport Plus e Individual. Quest’ultima modalità, in base all’equipaggiamento della vettura, consente al pilota di configurare la risposta del sistema PASM, dei supporti motore attivi, del cambio PDK a doppia frizione e dell’impianto di scarico sportivo. Al centro dell’interruttore Mode, il bottone Sport Response Button, che agisce come una sorta di “overboost” per agevolare i sorpassi: per 20 secondi, mentre un display presenta il conto alla rovescia, configura la catena di trasmissione in funzione della massima accelerazione.

Sui nuovi modelli 911 è infine presente di serie il sistema multimediale Porsche Communication Management, aggiornato nella grafica, che include un modulo di navigazione basato sulla piattaforma di Google e un sistema di comandi vocali. Il PCM si utilizza come uno smartphone attraverso uno schermo multitouch da 7 pollici, che consente anche la scrittura con le dita. Non manca inoltre la possibilità di collegare l’iPhone con il PCM per utilizzare Apple CarPlay.

La nuova Porsche 911 è disponibile in quattro versioni: Carrera (100.362 euro), Carrera S (114.880 euro), Carrera Cabriolet (113.782 euro) e Carrera Cabriolet S (128.300 euro). Nel corso del 2016 si convertiranno alla sovralimentazione la 911 Targa e la Carrera 4 a trazione integrale. Il motore aspirato non uscirà di scena, ma continuerà a spingere i modelli più sportivi come la GT3.


© RIPRODUZIONE RISERVATA