Nuova Suzuki Celerio Sfida alle urban-car

Nuova Suzuki Celerio
Sfida alle urban-car

«Misure compatte per muoversi con agilità nel traffico. Abitabilità, comfort e prestazioni che definiscono un piacere di guida inedito»: così Suzuki presenta la «sua» Celerio.

L’obiettivo è ambizioso: introdurre una novità «nella storia delle vetture urbane compatte, proponendo un modo nuovo di affrontare le sfide del traffico cittadino». Nata dell’esperienza della casa giapponese nel settore delle vetture compatte, la nuova Celerio va, dunque, all’assalto del segmento A, quello, affollatissimo, delle urban-car (ma non solo), proponendo un modo nuovo di interpretare questa parte del mercato.

Suzuki punta sulla «dinamicità, sull’estrema facilità di guida, sulla spaziosità dell’abitacolo e la qualità costruttiva». Le misure sono compatte, con la lunghezza massima di soli 3.600 mm e un abitacolo alto e spazioso: il risultato è un’auto agile e maneggevole nel traffico cittadino e con un elevato comfort di marcia. Grazie ai suoi 254 litri di capienza, il bagagliaio una capacità di carico che si distingue nella propria classe.

Il design ergonomico si sposa alle due motorizzazioni, sintesi di prestazioni dinamiche e di attenzione alla riduzione dei consumi e delle emissioni. I motori di ultima generazione, da 3 cilindri e 68 CV sono già Euro 6. Il moderno cambio robotizzato Auto Gear Shift (AGS) entra nella famiglia del propulsore K10B da998 cc mentre il nuovissimo K10C DualJet, dotato di doppio VVT e di sistema Start&Stop, è in grado di contenere le emissioni di CO2 ad appena 84 g/km.

In sostanza, Suzuki Celerio vuole essere la nuova auto compatta «globale» di Suzuki, frutto di una progettazione totalmente nuova che riassume tutte le migliori tecnologie del marchio applicate alle vetture compatte. La sua struttura leggera adotta il Total Effective Control Technology System denominato Suzuki Tect che abbina l’impiego di acciai ad alta resistenza a zone a deformazione controllata della struttura in grado si assorbire l’energia degli impatti. Il risultato è un corpo-vettura alleggerito che determina il nuovo standard in termini di peso (oltre 100 kg in meno rispetto all’attuale riferimento del segmento A) e al tempo stesso capace di offrire protezione e sicurezza.

Questi elementi si fondono con i numerosi sistemi adottati sulla vettura tra cui l’Abs con Ebd, il controllo elettronico della stabilità Esp e il controllo della pressione degli pneumatici Tpms (Tyre Pressure Monitoring System). Celerio è proposta in 5 differenti colorazioni, delle quali 4 metallizzate.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA