Passat ibrida «dichiara» meno di 2 litri per 100 km

Passat ibrida «dichiara»
meno di 2 litri per 100 km

Berlina o station wagon ma sempre Ibrida plug-in (con ricarica). È iniziata la fase di prevendita per la Passat Gte e la Passat Gte Variant. La commercializzazione inizierà a febbraio 2016.

La motorizzazione prevista è quella ibrida plug-in con il propulsore 1.4 TSI più il motore elettrico con una potenza complessiva del sistema di 218 cv e cambio DSG a 6 rapporti. I prezzi indicativi per il mercato italiano vanno dai 46.500 euro della berlina ai 47.500 della familiare.

Il costruttore tedesco dichiara oltre 1.100 km di autonomia massima con un consumo medio di 1,6 l/100 km, emissioni di CO2 di 37 g/km e 50 km percorribili in modalità 100% elettrica, toccando i 225 km/h di velocità massima e accelerando da 0 a 100 km/h in 7,4 secondi. Sono questi i numeri della variante ibrida della proposta di Wolfsburg che è anche Auto dell’anno in carica.

La Volkswagen Passat Gte ibrida

La Volkswagen Passat Gte ibrida

Svelata in anteprima mondiale allo scorso Salone di Parigi è oggi pronta per essere ordinata nelle concessionarie italiane, con un unico allestimento, come visto. Sotto il cofano c’è il 1.4 Tsi da 156 CV e 250 Nm di coppia massima, accoppiato a un motore elettrico da 116 CV e che porta la potenza «di sistema» a 218 CV a cui corrispondono 400 Nm di coppia motrice, scaricati sulle ruote anteriori attraverso un cambio automatico doppia frizione DSG a 6 rapporti.

La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 9,9 kWh e si può ricaricare tramite una rete elettrica, oppure sfruttando la stessa energia cinetica dell’auto. La Gte - stessa denominazione usata per la Golf ibrida plug-in - può funzionare in quattro diverse modalità, ciascuna identificata da una denominazione intuitiva: E-Mode, Hybrid, Battery Charge e Gte. Sul display multifunzione della strumentazione il guidatore vede sempre quale modalità è attiva e può scegliere come gestire la corrente immagazzinata nella batteria.

La Volkswagen Passat Gte ibrida

La Volkswagen Passat Gte ibrida

Esternamente la Passat Gte si distingue per il design personalizzato, con le luci diurne a Led a forma di C, la mascherina attraversata dalla striscia blu e un paraurti dedicato. All’interno spiccano la strumentazione con Powermeter, il sistema di infotainment specifico, l’illuminazione ambiente blu, il volante multifunzione con cuciture blu (così come il pomello del cambio) e i sedili in Alcantara e pelle.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA