Romeo S, creazione di Romeo Ferraris

Romeo S, creazione
di Romeo Ferraris

Classe e prestazioni di un’auto esclusiva. È questo il concetto alla base dell’ultima creazione di casa Romeo Ferraris: Romeo S.

Il progetto del preparatore e costruttore milanese continua quello del Cinquone realizzato sulla base di Fiat 500 e coniuga prestazioni ed eleganza in un pacchetto cucito su misura per il cliente che predilige la sportività: 248 cavalli a 6250 giri, un’accelerazione da 0-100 in 5,5 secondi e una velocità massima di più di 240 Km/h sono numeri che parlano da soli.

Come ogni auto sportiva che si rispetti, particolare attenzione è stata data all’assetto ed all’impianto frenante per garantire alte prestazioni ma anche un’assoluta e totale sicurezza in ogni ordine di marcia. La Romeo S è equipaggiata con un assetto dedicato, sviluppato in collaborazione con Bilstein e regolabile in altezza con tarature personalizzate.

La Romeo S

La Romeo S

L’impianto frenante, sviluppato dal leader del settore Brembo, si compone di dischi flottanti da 305x28 morsi da una pinza da 4 pompanti. Come gran parte della macchina, anche i cerchi sono stati realizzati esclusivamente per questo modello.

La Romeo S affida il suo grip sull’asfalto a penumatici di misura 215/35/18 montati su cerchi 7,5x18, misure minuziosamente calcolate per sopportare i 108 Cv in più del modello di serie mantenendo al contempo gli alti livelli di sicurezza. Le prestazioni non bastano. Ogni singolo elemento estetico è completamente personalizzato: dai sedili in pelle con impunture verdi a vista alla verniciatura spazzolata verde rubino, al cruscotto in teak fino alle rifiniture in carbonio sul volante e nei particolari esterni.

La Romeo S rappresenta il concetto di unicità che Romeo Ferraris ha sempre voluto abbinare alle sue creazioni che, insieme al mitico Cinquone, entrambe omologate per uso stradale, hanno permesso al preparatore milanese di essere riconosciuto come costruttore.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA