Skoda Octavia guadagna
in spazio e confort

Skoda Octavia guadagna in spazio e confort
Grazie ad una migliore abitabilità e al rinnovato design in stile coupé, la quarta generazione di Skoda Octavia berlina è pronta a scrivere un nuovo capitolo nella storia del modello.

Octavia sarà disponibile con un’ampia gamma di motorizzazioni: agli efficienti motori Tsi benzina e ai nuovi diesel Tdi Evo con basse emissioni di ossidi di azoto si affiancano la soluzione a metano G-TEC e, per la prima volta, le versioni mild-hybrid e plug-in hybrid. Più lunga del precedente modello di 19 mm, per un totale di 4.689 mm, il modello misura 1.829 mm in larghezza mentre il passo di 2.686 mm garantisce un’abitabilità interna superiore a quella della precedente versione.

Con i sedili posteriori in posizione, la capacità minima del vano bagagli è cresciuta di 10 litri, raggiungendo il volume di 600 litri. L’abitabilità è ai vertici del segmento. Il nuovo linguaggio stilistico, più dinamico, ha regalato al modello uno stile da coupé grazie all’andamento rastremato del padiglione e al terzo montante inclinato. Con un range di potenze da 110 a 204 Cv, Octavia potrà essere scelta con motori benzina 1.0 e 1.5 Tsi, turbodiesel 2.0 Tdi Evo e 1.5 G-TEC a metano, con un’autonomia fino a 523 km. Per la prima volta saranno, inoltre, disponibili le versioni mild-hybrid e-TEC oltre alla variante “iV” con propulsione plug-in hybrid.

Debuttano anche i sistemi di assistenza attiva alla guida, quali il Collision Avoid Assistant che interviene attivamente sullo sterzo nel momento in cui si cerca di evitare l’impatto con un pedone, un ciclista o un altro veicolo, favorendo la riuscita della manovra evasiva. Il nuovo Turn Assistant si attiva, invece, nel caso in cui, durante una svolta a un incrocio, ci sia un pericolo di collisione con un veicolo proveniente nella direzione opposta (si attiva immediatamente una frenata automatica di emergenza). L’Exit Warning vigila sull’apertura delle portiere, segnalando il pericolo di eventuali veicoli o ciclisti in avvicinamento. La funzione Local Traffic Warning, infine, segnala in automatico i pericoli derivanti da improvvisi rallentamenti sulla strada che si sta percorrendo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA