Giovedì 05 Dicembre 2013

SsangYong Rodius

«sbarco» in Italia

La SsangYong Rodius

Lanciata in Europa la scorsa estate a tre anni dalla precedente versione, SsangYong Rodius ora è disponibile anche sul mercato italiano. Rodius, frutto di un investimento di 165 milioni di dollari, è stata totalmente rinnovata ma si presenta sempre come la vettura che racchiude in se la praticità ed utilità di un monovolume, il design moderno di un Suv ed il comfort di una berlina di alta gamma.

Grazie a caratteristiche distintive come il layout innovativo e flessibile, gli interni di lusso e una posizione competitiva sul mercato, la nuova generazione si presenta come una vettura dinamica e dal look esclusivo. Le vendite in Italia hanno inizio in questi giorni.

Frutto della filosofia di design di SsangYong Motor che punta a realizzare veicoli «robusti, speciali ed eccellenti», il nuovo Rodius richiama nel look l’aspetto possente e dinamico di un Suv ed è caratterizzato da grandi volumi esterni che lo rendono perfetto per il trasporto di famiglie numerose, l’utilizzo nel tempo libero, gli spostamenti in città e l’impiego come veicolo ufficiale e da cerimonia. Un mix di potenza e sinuosità ben percebile anche dal nuovo frontale che sfoggia una calandra esagonale e un paraurti trapezoidale capaci di conferire all’insieme un aspetto robusto mentre i profili della mascherina e i proiettori delineano una forma geometrica ascendente a guisa di ali.

D’altra parte i progettisti di SsangYong hanno messo a frutto tutte le proprie competenze per realizzare uno stile da Suv innovativo e dal look d’impatto. Elemento di spicco indiscusso di ogni automobile è il frontale, qui contraddistinto dall’armonia delle curve creata da cofano, fari e calandra, che definiscono ulteriormente il volume della vettura. Il resto lo fanno i fari a proiezione profilati di nero. La calandra moderna a tre righe, nelle finiture nero lucido e cromo, ridefinisce la nuova dimensione e sensazione di lusso ed è dominata al centro dall’elegante emblema del marchio rinnovato nel design che completa armoniosamente il look.

Funzionali ed estetici, gli specchietti esterni, in cui si inseriscono alla perfezione gli indicatori di direzione laterali, ampliano la visibilità posteriore aumentando la sicurezza di guida. Completano il profilo laterale, più moderno, i cerchi in lega da 16” e da 17”, mentre il posteriore si presenta con ulteriori elementi di innovazione. Il portellone definisce le dimensioni della vettura accentuandone le linee ed è raccordato ai pannelli laterali tramite i fari posteriori orizzontali che esaltano l’immagine di sicurezza e solidità. Completa questo look grintoso la superficie vetrata che percorre tutto il portellone fino alla carrozzeria, mascherandone il volume. Lo spoiler posteriore è un dettaglio estetico ma contemporaneamente aumenta la sicurezza grazie alla terza luce del freno integrata.

All’interno la posizione del sedile conducente, progettato all’insegna dell’ergonomia, offre una migliore visibilità mentre la consolle centrale, elemento chiave del design degli interni della vettura, aumenta la sicurezza alla guida poiché viene a trovarsi all’interno del campo visivo del guidatore, che non è quindi costretto a distogliere lo sguardo dalla strada per consultare le informazioni. Grazie al generoso passo di 3.000 mm la vettura offre un abitacolo spazioso che ospita comodamente fino a sette passeggeri oltre ai bagagli. Tre, dunque, le file di sedili e un vano di carico ampio che diventa ancora più grande rimuovendo interamente la terza fila. I sedili della seconda fila si possono abbattere singolarmente e utilizzare come tavolini e avanza ancora spazio per sistemare tavolinetti sugli schienali, come quelli degli aerei.

Rodius monta un motore turbodiesel e-XDi200 da 2.0 l sviluppato da SsangYong, in grado di offrire un livello di prestazioni e riduzione della rumorosità, delle vibrazioni e della ruvidità, già testato, comprovato e apprezzato dal mercato. Siamo di fronte ad un propulsore capace di sviluppare una potenza massima di 155 cv a 4.000 giri min. e una coppia massima di 360Nm/1.500~2.800 giri min. Il cambio è realizzato con albero a camme con ingranaggio a forbice per migliorare le prestazioni NVH e per smorzare le vibrazioni trasferite dall’albero motore all’albero a camme. Grazie all’olio motore a bassa viscosità, che migliora le prestazioni, si ottiene un minore consumo di carburante e si prolunga l’intervallo di sostituzione a 15.000 km, mantenendo la conformità con i più severi test ambientali.

Infine, due le trasmissioni disponibili: cambio manuale a 6 rapporti e cambio automatico E-Tronic Mercedes-Benz a 5 rapporti. Il cambio manuale a 6 rapporti garantisce una buona potenza alle basse velocità e un numero di giri/minuto ridotto alle alte velocità, per ottimizzare i consumi e ridurre la rumorosità sulle lunghe percorrenze. La tecnologia degli ingranaggi profilati realizzata con tecniche di rettifica degli elementi condotti e conduttori contribuisce a ridurre rumorosità, vibrazioni e ruvidità, mentre la tecnologia di autoregolazione (SAT) e dei cilindri secondari concentrici (CSC) aiuta a mantenere la pressione del pedale del freno e ad aumentare la durata.

Rodius sfoggia anche un pacchetto completo di dotazioni per la sicurezza attiva, tra cui il programma di stabilità elettronico (ESP), la protezione antiribaltamento attiva (ARP), il sistema di frenata assistita (BAS) mentre la sicurezza passiva della vettura è potenziata dai sottotelai ad alta resistenza montati sull’assale anteriore e posteriore, che contribuiscono a disperdere l’energia dell’impatto in caso di collisione frontale o fuori asse e proteggono gli occupanti riducendo al minimo la deformazione dell’abitacolo.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata