Suzuki Ignis Hybrid
Suv ultracompatto

Nuovo Suzuki Ignis Hybrid si presenta con un look dallo stile aggiornato e con un rinnovato propulsore.

Suzuki Ignis Hybrid Suv ultracompatto
Suzuki Ignis Hybrid

Pur mantenendo le caratteristiche di design del modello attuale, rafforza ulteriormente la sua immagine di Suv ultracompatto, con una nuova griglia anteriore, nuovi paraurti, nuovi colori interni raffinati e un nuovo motore ad alta efficienza con un sistema ibrido evoluto.

La tecnologia Suzuki Hybrid incontra la tecnologia 4x4 Allgrip Auto: efficienza di guida nell’uso quotidiano e il top della sicurezza nelle condizioni di strade scivolose o innevate. Le caratteristiche distintive del design esterno, tra cui la caratteristica griglia anteriore a 5 elementi e i paraurti anteriore e posteriore con finiture argentate, ne accentuano ulteriormente il carattere Suv.

Nel frontale spicca una nuova mascherina con feritoie verticali che definisce un chiaro family feeling con altri modelli della gamma. La forma degli elementi cromati riprende la raffinata firma luminosa dei Led delle luci diurne. Nella parte bassa debutta un skid plate che segna un forte legame con il mondo dell’off-road. Ai suoi lati i fari fendinebbia sono collocati in posizione più rialzata rispetto al passato, leggermente incassati e, quindi, meglio protetti in caso di piccoli urti.

L’impostazione da Suv è, poi, enfatizzata da un aumento dell’altezza complessiva di 1 cm, ottenuto grazie a un incremento dell’escursione delle sospensioni. Con un’attenta messa a punto, il nuovo assetto assicura un maggiore confort sulle superfici sconnesse e un comportamento omogeneo e sicuro su qualsiasi terreno. L’abitacolo è curato. Le superfici bianche che hanno contraddistinto la parte bassa della plancia della prima generazione del modello lasciano, ora, spazio alla sportività e all’eleganza del colore nero. La cornice del tunnel centrale e le maniglie delle porte, in contrasto, mettono l’accento sulla cura dei particolari. Gli inserti sono nei colori blu scuro oppure argento, a seconda della tinta scelta per la carrozzeria.

Ignis Hybrid presenta importanti novità anche dal punto di vista tecnico permettendole di superare i severi limiti di omologazione Euro 6D. Viene adottato un inedito motore siglato K12D. Questo quattro cilindri a benzina assicura una maggior prontezza a ogni sollecitazione dell’acceleratore. La sua potenza massima è 83 cv, mentre il picco di coppia è di 107 Nm ed è ottenuto a un regime di soli 2.800 giri/min. La sua erogazione è resa ancor più piena dal supporto fornito dal sistema Suzuki Hybrid.

L’Integrated Starter Generator (Isg), che fa da alternatore, motorino di avviamento e motore elettrico, è pronto a fornire coppia aggiuntiva quando il pilota richiede uno spunto brillante ai bassi regimi. L’Isg è alimentato da un nuovo pacco batterie, senza variazioni di rilievo nelle dimensioni ma con un amperaggio che passa da 3Ah a 10Ah. Il conseguente aumento di capacità (data dall’amperaggio in Ah moltiplicato per il voltaggio in V) permette al sistema ibrido di intervenire in maniera più efficace a sostegno del motore termico, riducendo i consumi e le emissioni.

Nuova Ignis ibrida è disponibile con trazione anteriore oppure con trazione integrale 4X4 Allgrip Auto che sfrutta il funzionale schema a giunto viscoso, trasferendo automaticamente coppia alle ruote posteriori non appena quelle anteriori perdono aderenza. Il sistema è associato anche al mantenimento della velocità in discesa (Hill Descent Control) e alla gestione intelligente della trazione (Grip Control), due dispositivi che rendono più semplice e sicura la guida sulle forti pendenze e sui fondi a bassa aderenza.

Tutte le versioni saranno disponibili in after market anche con alimentazione Gpl, il cui sistema prodotto e collaudato da Brc non fa decadere la garanzia originale della vettura. Per i clienti è, poi, previsto il programma Suzuki Smart Buy. Questa formula di acquisto è attiva per piccole serie limitate sin dal 2013 ed è stata estesa all’intera gamma Suzuki per limitare i disagi dovuti al lockdown legato al Covid-19. Smart Buy consente di opzionare nella massima trasparenza e a condizioni speciali tutti i modelli della gamma, comodamente da casa a qualsiasi ora. L’operazione si effettua attraverso la piattaforma dedicata all’e-commerce Suzuki. Una volta nello store, basta selezionare la vettura desiderata e individuare la concessionaria dove finalizzare l’acquisto versando, infine, un acconto iniziale tramite PayPal. Dopo una prima mail di conferma, il concessionario ricontatta il cliente per definire il sistema di pagamento, i tempi e le modalità di consegna.

La casa giapponese comunica, infine, che «per l’acquisto di Nuova Ignis Hybrid 1.2 2WD Cool con cambio manuale il costo è di 16.500 euro (Iva inclusa, metallizzato, Pfu e Ipt esclusi). Per l’allestimento Top il prezzo è di 17.750 euro, che diventa 19.250 con la trazione integrale 4WD (18.950 euro con trazione anteriore e il cambio automatico Cvt). Per la prima volta, dunque, è possibile scegliere il tipo di cambio, manuale o automatico, senza rinunciare alla tecnologia Hybrid. Fino al 30 giugno sarà possibile usufruire di un vantaggio cliente di 2.000 euro su tutte le versioni».

D. V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA