Team Bonaldi, la Huracán GT3 pronta per la nuova sfida tedesca - Foto

Team Bonaldi, la Huracán GT3
pronta per la nuova sfida tedesca - Foto

Ultimi preparativi per la nuova Lamborghini Huracán GT3, che si appresta a scendere in pista nel campionato Adac Gt Masters con i colori del Team Bonaldi Motorsport.

Dopo aver dominato per due anni consecutivi il campionato monomarca Blancpain Super Trofeo, aggiudicandosi il titolo europeo e quello mondiale, la scuderia bergamasca inizia l’avventura nel più impegnativo campionato tedesco schierando i suoi piloti di punta Milos Pavlovic e Patrick Kujala. «La vettura ha fatto il primo shakedown settimana scorsa e si è dimostrata veloce e competitiva - ci ha spiegato Marco Bielli, Team Manager di Bonaldi Motorsport - In questa prima fase abbiamo smontato e riassemblato l’intera vettura. Abbiamo anche definito la nuova livrea del Team Bonaldi Motorsport, ora molto più aggressiva». Livrea che appare subito di grande impatto: per attirare l’attenzione nelle riprese televisive, è stata scelta una tonalità di giallo molto accesa, simile a quella della Aventador 50° Anniversario. Sempre presenti il giallo e il rosso, colori della Città di Bergamo.

«Ora stiamo installando una serie di sensori per la messa a punto del set-up di base - ha poi proseguito - Si tratta di una fase piuttosto lunga e complessa, che è fondamentale per conoscere il comportamento della vettura e raccogliere tutte le informazioni necessarie per lo sviluppo. Occorre inoltre tener conto dei paramenti di balance Bop: per allineare le prestazioni velocistiche delle diverse auto in gara, la Fia può intervenire sulla potenza del motore, attraverso l’applicazione di restrittori sull’aspirazione, sul peso e sull’aerodinamica della vettura. Nel complesso la preparazione della vettura richiede circa un mese, nei prossimi giorni scenderemo di nuovo in pista per le prove».

Oggi la Lamborghini Huracán GT3 si trova nella nuova Officina Corse del Team e, privata dei pannelli in materiale composito della carrozzeria, ci consente di ammirare ogni minimo dettaglio della sua straordinaria meccanica. Il telaio è costituito da una struttura ibrida in alluminio e carbonio ed è integrato da un roll-cage a norma FIA che si estende fino al retrotreno. Dove si trova il cuore della vettura, un V10 aspirato di 5.2 litri collegato direttamente al telaio con elementi rigidi di fissaggio. La potenza del motore, che viene scaricata sulle ruote posteriori attraverso un cambio sequenziale a 6 marce, è in funzione delle bride applicate.

I cerchi ruota sono avvolti da pneumatici Pirelli che, in quanto a dimensioni (315/680 all’anteriore e 325/705 al posteriore), lasciano facilmente intuire le sollecitazioni a cui saranno sottoposti in pista. I freni portano la firma Brembo e sono a sei cilindri (anteriori) con disco frenante di 380x34 mm e a quattro cilindri (posteriori) di 355x32 mm. Per il rifornimento è previsto uno speciale bocchettone che consente in contemporanea il carico del carburante e lo scarico dell’aria del serbatoio.

Il pilota prende posto su un sedile fisso con scocca in carbonio: premendo un tasto sulla console centrale, i pedali di acceleratore e freno possono invece scorrere avanti e indietro. Il pedale della frizione per la partenza, e questa è un’altra particolarità della Huracán GT3, è sostituito da una leva sul volante. Il volante multifunzione consente di regolare anche Abs e Traction Control, mentre il cruscotto in fibra di carbonio rivestito in alcantara presenta un display TFT completamente personalizzabile in base alle esigenze del pilota.

Tra qualche ora i pannelli della carrozzeria torneranno in posizione e la Huracán GT3 raggiungerà il circuito di Vallelunga per altri due giorni di prove. I test collettivi del campionato ADAC GT Masters si svolgeranno il 4-5 aprile a Oschersleben, dove si correrà anche la prima gara.

Ecco il calendario completo, che si articola su sette doppie gare: 16-17 aprile Oschersleben (Germania); 30 aprile-1 maggio Sachsering (Germania); 4-5 giugno Lausitzring (Germania); 23-24 luglio Red Bull Ring (Austria); 6-7 agosto Nürburgring (Germania); 20-21 agosto Zandvoort (Paesi Bassi); 1-2 ottobre Hockenheim (Germania).


© RIPRODUZIONE RISERVATA