Twingo OpenAir
Speciale in tutto

Siamo già al livello Energy, cioè alla versione più accessoriata della gamma, ma Nuova Renault Twingo OpenAir, con il suo tettuccio in tela interamente ripiegabile, diventa davvero la proposta «cabrio» per chi sceglie la citycar transalpina.

Twingo OpenAir Speciale in tutto

La versione Energy è offerta in due varianti di motorizzazione: da 999 cm³ SCe 70 Cv - quella in prova - con sistema Start & Stop e la Tce da 90 Cv sempre con S&S. L’equipaggiamento è arricchito, rispetto al livello Live che la precede, di elementi di look unici quali, ad esempio i cerchi in lega15’’ Exception, gli stripping laterali, i fari fendinebbia e il volante in pelle.

L’immagine da edizione speciale è completata dalle protezioni laterali con modanature cromate, dai retrovisori esterni regolabili elettricamente, dai sedili sportivi che inglobano anche il poggiatesta e dalla tecnologia Visio System oltre che dai sensori di parcheggio posteriori.

Se lo sterzo da vera auto cittadina che sa districarsi con agio e prontezza di risposta in ogni situazione è il suo punto forte - come verificato durante la prova -, Twingo OpenAir ha nel tetto apribile in tessuto un valore aggiunto che nella bella stagione la trasforma in una piccola sportiva dallo stile inconfondibile. E quando si esce dai tracciati cittadini o dal traffico più congestionato torna utile una funzione che è raro trovare su vetture - anche in edizione speciale - di questo segmento.

Si tratta dell’avviso visivo (sul quadro della strumentazione) ed acustico del rischio di superamento involontario della propria corsia di marcia. Quando Twingo OpenAir «legge» questo potenziale rischio, il guidatore viene avvertito del pericolo mentre il disegno del tracciato della strada - in evidenza all’interno del contagiri - lampeggia. Il cruise control è un altro sistema di ausilio ad una guida più sicura mentre la connettività è garantita da bluetooth, ingressi Usb e aux integrati nel sistema di navigazione. Il climatizzatoe automatico e tutta una serie di vani portaoggetti (anche estraibili) fanno la differenza sul fronte del comfort.

Alla base di tutto c’è un un lavoro di ingegneria e tecnologico che ha portato nel 2014 alla rivoluzione del design e dei motori dell’ex «ranocchia» di casa Renault che amplia di stagione in stagione la gamma delle sue versioni. Da seguire, infatti, c’è anche la special edition Energy Sport offerta solo nella motorizzazione 898 cm³ TCe 90 CV S&S e dotata di equipaggiamenti ancora più esclusivi tra cui i cerchi in lega 16’’ Juvaquatre, gli interni Color Red, gli esterni Color Red o White, lo stripping Sport, la pedaliera in alluminio, il pomello del cambio sportivo e le sellerie misto pelle/tessuto.

D. V.

© RIPRODUZIONE RISERVATA