Abbasso la dieta, viva i dolci! Torta con mele, uvetta e mandorle

Abbasso la dieta, viva i dolci!
Torta con mele, uvetta e mandorle

A dicembre la dieta è bandita, quindi oggi potete cimentarvi in questa supertorta briciolosa e golosissima, che si ispira alla ben più famosa «crumb cake» americana.

Noi la proponiamo in una versione autunnale (e rotonda, a New York viene preparata nella teglia rettangolare) con mele, uvetta e mandorle. Ottima in ogni momento della giornata...

Ingredienti:

200 grammi farina tipo 00

100 grammi zucchero semolato

100 grammi burro

1 bustina di lievito per dolci

una bacca o una bustina di vaniglia

3 uova più 1 tuorlo

2 mele golden

uva sultanina qb

limone

Per il crumble

75 gr farina tipo 00

75 gr burro freddo

75 gr di zucchero di canna

75 gr di mandorle

Preparazione

Per prima cosa tagliate le mele a fettine sottili, bagnatele con il succo di limone e mettetele in frigorifero fino al momento di utilizzarle. Mettete in ammollo due manciate di uva sultanina nell’acqua tiepida.

Poi dedicatevi all’impasto. Mettete il burro a pezzetti e a temperatura ambiente in una ciotola, lavoratelo con lo zucchero fino a ottenere un composto cremoso (potete usare uno sbattitore elettronico o una frusta per una migliore resa).

Aggiungete una alla volta le uova a temperatura ambiente, amalgamatele con cura e unite la vaniglia e la farina setacciata con il lievito. Lavorate il tutto con cura.

Preparate ora a parte il crumble, il composto di briciole. Mettete in una ciotola il burro molto freddo, a pezzetti, la farina, le mandorle tritate e lo zucchero di canna. Amalgamate velocemente con le punta delle dita, sbriciolando l’impasto.

Imburrate una tortiera con la cerniera (24 centimetri di diametro). A questo punto versate l’impasto e livellatelo. Ora prendete le mele tagliate a fette e ricoprite tutta la superficie, spargete poi l’uva sultanina (due manciate o di più secondo le vostre preferenze) che avete nel frattempo scolato e asciugato.

Cospargete ora il crumble sull’impasto in modo uniforme. Mettete ancora qualche mandorla tagliata grossolanamente a decorazione e infornate a 180 gradi per un’ora. E voilà, lasciate raffreddare e poi servite!


© RIPRODUZIONE RISERVATA