Sbrisolona alle mele e cannella, che bontà

Sbrisolona alle mele
e cannella, che bontà

Un grande classico della pasticceria italiana rivisitato dagli studenti dell’Istituto Superiore di San Pellegrino.

La torta sbrisolona è un dolce a base di mandorle tipico lombardo, vanto della città di Mantova. È una torta dura, friabile e dal sapore ricco che viene realizzata e servita proprio a pezzi grossolani. Da qui il nome sbrisolona, da «sbrisa» ovvero briciola. Oggi viene proposta nella versione alle mele, una variante gustosa e golosa che esalta le caratteristiche di questo piatto.

Ingredienti

350 g farina 00

170 g di zucchero

170 g di burro

80 g di zucchero di canna

4 mele

1 cucchiaino di cannella

succo di 1 limone

1 uovo

1/2 bustina di lievito per dolci

Procedimento

Per le mele:

Sbucciare e tagliare le mele a cubetti. In una padella antiaderente versare lo zucchero di canna, il succo di un limone, le mele e un cucchiaino di cannella. Fare cuocere a fuoco medio per 5 minuti circa.

Per la preparazione della pasta sbriciolata:

In un recipiente unire la farina, l’uovo, lo zucchero, lievito e il burro a temperatura ambiente. Impastare con le dita fino ad ottenere un composto a briciole. Rivestire una tortiera da 24 cm con carta forno e versare 3/4 dell’impasto a briciole, compattando il tutto con l’aiuto di un cucchiaio. Aggiungere le mele cotte in precedenza e mettere sopra la pasta lasciata da parte e infornare a forno preriscaldato a 170° per 40 minuti. A cottura ultimata, decorare con lo zucchero a velo e rose di pasta di zucchero.

La Sbrisolona è una torta da preparare e mangiare in ogni momento dell’anno, ma soprattutto è un dolce nato per essere inzuppata in un buon vino dolce. I vini di solito sono quelli della zona mantovana-emiliana: Malvasia e Moscato.

Ricetta proposta da Sofia Chiappa della classe 3H


© RIPRODUZIONE RISERVATA