Soufflé glacé al Grand Marnier

Un dolce soffice e delicato proposto da Giulia Curnis, Lisa Pansa, Rebecca Rivellini, Alessandro Scanzi e Giorgia Sordano di 4A dell’IS di San Pellegrino.

Soufflé glacé al Grand Marnier

La parola soufflé deriva dal francese souffler che significa «soffiare», proprio ciò che accade all’impasto quando è messo a cuocere in forno: si «gonfia». Delicato, saporito ma soprattutto soffice, è il perfetto equilibrio tra la fragranza della parte esterna e la cremosità del ripieno che può essere dei più svariati gusti (verdure, funghi porcini, ma anche yogurt, frutta).

Ingredienti per 4 persone

Per la pate à bombe:

140 g panna fresca

90 g zucchero

30 g Grand Marnier

10 g acqua

4 tuorli

1 albume

Per decorazione

15 g cioccolato fondente

5 g zucchero

4 foglie di menta

1 arancia

Procedimento

Realizzare il caramello portando zucchero e acqua a 120°.

Versare il caramello nei tuorli e montare fino a raffreddamento ottenendo così la pasta a bomba o la base semifreddo.

Aggiungere prima il Grand Marnier poi la panna montata ed infine l’albume montato. Sciogliere il cioccolato fino al raggiungimento di 32° e far ghiacciare una teglia rivestita di carta forno inserendola in freezer. Una volta ghiacciata creare su di essa delle strisce di cioccolato. Prendere l’arancia, eliminare la buccia ed ottenere degli spicchi regolari. Rivestire un contenitore a soufflé con la carta acetata e versare al suo interno la pasta a bomba, abbattere in negativo.

Impiattare decorando con le foglie di menta passate sul vapore e poi rivestite di zucchero e con gli spicchi di arancia.

Ricetta presentata da: Giulia Curnis, Lisa Pansa, Rebecca Rivellini, Alessandro Scanzi e Giorgia Sordano di 4A

© RIPRODUZIONE RISERVATA