Spätzle di spinaci con speck e panna

Una ricetta tipica della tradizione Altoatesina presentata dagli studenti di 4A dell’Istituto superiore di San Pellegrino.

Spätzle di spinaci con speck e panna

Gli Spätzle sono gnocchetti di forma irregolare a base di farina di grano tenero, uova e acqua. Una preparazione molto diffusa in Tirolo ma con origini tedesche come rivela il nome. La tipica forma a goccia che caratterizza gli spätzle si realizza con uno speciale strumento, lo Spätzlehobel: una grattugia formata da una base bucherellata sulla quale scorre un recipiente contenente l’impasto che viene fatto scivolare avanti e indietro facendo cadere le gocce direttamente nell’acqua bollente che riemergono in superficie in pochi istanti. La ricetta è presentata dagli studenti: Alessia Biffi, Valeria Bonalumi e Lorenzo Curti di 4A dell’Istituto alberghiero di San Pellegrino Terme.

Ingredienti per 4 persone

- 250 grammi farina “00”
- 60 grammi spinaci cotti
- 2 uova
- 100 ml di acqua
- 30 grammi di speck croccante
- sale quanto basta
- noce moscata quanto basta
- panna fresca quanto basta
- formaggio grattugiato quanto basta

Procedimento

Frullare gli spinaci, con le uova e l’acqua. Con una frusta incorporare la farina, ottenendo un composto denso. Insaporire con sale, pepe e noce moscata. Riporre in frigorifero per 30 minuti. Portare a ebollizione dell’acqua salata e con lo Spätzlehobel realizzare gli spätzle. In un sauté ridurre la panna, aggiungere lo speck croccante e condire gli gnocchetti. Aggiungere in ultimo del formaggio grattugiato.

Abbinamento

Per accompagnarli scegliamo un vino bianco dalla buona struttura e persistenza, aromatico e dall’ampio bouquet di profumi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA