Nuova Mazda CX-30 Via alla prevendita

Nuova Mazda CX-30
Via alla prevendita

Mazda Motor Italia dà il via alla prevendita della nuova Mazda CX-30, presentata al Salone di Ginevra e reduce dell’anteprima italiana al Salone dell’Auto Parco Valentino a Torino.

Posizionata tra il city crossover CX-3 e il SUV CX-5, con i suoi 4.395 mm di lunghezza, 1.795 mm di larghezza e un bagagliaio di ben 430 litri, la nuova CX-30 si propone in un segmento di mercato nuovo per Mazda: i crossover compatti. Come la Mazda3 è dotata della nuova tecnologia Skyactiv-Vehicle Architecture che, insieme ai più moderni sistemi di assistenza alla guida i-Activsense, garantisce quello che in Mazda viene definito Jinba Ittai, la perfetta armonia tra uomo, il vero piacere di guida.

La nuova Mazda CX-30 è equipaggiata con tre motorizzazioni già conformi alla normativa Euro 6D, obbligatoria a partire da gennaio 2021. La motorizzazione benzina più potente, 2.0L da 180 CV, è dotata dell’esclusiva tecnologia SPCCI (Spark Plug Controlled Compression Ignition) che la rende la prima unità a benzina prodotta in serie a combinare il funzionamento di un motore a benzina con l’accensione a compressione di un diesel. Con un rapporto di compressione di 16,3:1, eroga una coppia di 224 Nm a 3000 giri, richiedendo solo 4,6 litri di benzina per percorrere in media 100 km ed emettendo appena 105 g/km di CO2 (dati tecnici finali in attesa di omologazione). Allo stesso tempo, i 180 CV garantiscono performance ai vertici della categoria, come l’accelerazione 0-100 km/h in 8,5 secondi. La seconda unità a benzina disponibile è dotata del motore 2.0L benzina Skyactiv-G da 122 CV; questo si caratterizza per la presenza del sistema di disattivazione dei cilindri che aumenta ulteriormente l’efficienza del propulsore. Entrambe le unità benzina Skyactiv-X e Skyactiv-G sono inoltre dotate di tecnologia Mazda M Hybrid, il sistema mild hybrid con batteria agli ioni di litio da 24V che garantisce elevate prestazioni migliorando il piacere di guida ai bassi regimi. Grazie a Mazda M Hybrid, la CX-30, sia con Skyactiv-X che con Skyactiv-G, è omologata come veicolo ibrido, ottenendo così tutti i vantaggi previsti per tale tipologia di auto, quali ad esempio l’esenzione del pagamento del bollo auto, il parcheggio gratuito o l’accesso nelle aree ZTL in base a quanto previsto dalle singole amministrazioni locali. Mazda CX-30 è disponibile, infine, anche con il propulsore diesel Skyactiv-D 1.8L da 116 CV che, grazie all’utilizzo di iniettori piezoelettrici ad alta pressione, a una turbina a geometria variabile e ad un rapporto di compressione di 14,8:1 consuma in media solo 4.4 l/100 Km di gasolio con un valore di emissioni di 116 g/km, pur non necessitando di alcun sistema di riduzione degli ossidi di azoto allo scarico (SCR).


© RIPRODUZIONE RISERVATA