«Sulla Soglia» questa sera alle 19 Ospite dell’incontro Mauro Ceruti

«Sulla Soglia» questa sera alle 19
Ospite dell’incontro Mauro Ceruti

Venerdì 12 dicembre è in programma il terzo incontro del ciclo «Sulla Soglia».

Ospite della serata Mauro Ceruti. L’appuntamento è dalle 19 nella chiesa di S. Andrea, in via Porta Dipinta 39, con il teologo mons. Lino Casat.

Inoltre, il 16 dicembre ci sarà la Messa del Vescovo per l’Università. «Sulla soglia» è un ciclo do nove incontri dedicati alla Scrittura come spunto di riflessione sull’uomo d’oggi.

L’iniziativa è dei giovani del Gruppo Fuci e del Centro universitario Sant’Andrea e si ripeterà ogni secondo venerdì del mese sino a giugno. «Sulla soglia. Scrittura e risonanze», questo il titolo scelto per gli appuntamenti che vedranno protagonisti, di volta in volta, un sacerdote e un esponente del mondo della cultura, della comunicazione, dell’intrattenimento. «Il nostro desiderio è quello di spalancare le porte per lasciare che la Scrittura incontri la vita di giovani in cammino – spiega don James Organisti, spiegando che gli incontri sono aperti a tutti, non solo agli universitari –. Il percorso che abbiamo scelto è semplice. Il venerdì si leggono alcuni passi della Scrittura che vengono proposti la domenica dopo nella comunità cristiana, un prete introduce la storia di quei brani e una donna o un uomo di cultura esprime ciò che quella Scrittura consente di dire ai nostri giorni, ma anche i problemi e le perplessità che suscita».

«C’è una soglia, quella della comunità cristiana – spiegano gli organizzatori dell’iniziativa –che, arrivato il tempo della giovinezza, per diversi motivi si varca per non tornare più, portando con sé un vago ricordo di tutto ciò che si è respirato e vissuto. Si ha la sensazione che quei ricordi debbano rimanere tali e che la questione della fede e il Vangelo che ne sta all’origine, siano una questione da archiviare. Vogliamo rimetterci sulla soglia con tutti coloro che l’hanno appena varcata per affrontare la vita. Con i giovani che non si sentono più a casa nella comunità cristiana ma sono in ricerca, con quelli che vogliono approfondire la propria fede, con i non credenti, con i giovani di altre religioni che vogliono capire chi sono i cristiani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA