Atalanta, la sconfitta scatena gli ultrà. Denunciato minorenne

Atalanta, la sconfitta scatena gli ultrà. Denunciato minorenneUn 17 enne bergamasco è stato denunciato per lancio di sassi e resistenza a pubblico ufficiale. Gli inquirenti stanno al momento esaminando i filmati.

Atalanta, la sconfitta scatena gli ultrà. Denunciato minorenne

Una pesante sconfitta, l’1-3 in casa contro il Modena, che però non giustifica in nessun modo la brutta pagina del dopo partita: squadra assediata dagli ultrà negli spogliatoi, sassaiole e lancio di lacrimogeni da parte della polizia fuori dallo stadio. Sono 13 gli automezzi danneggiati e 5 poliziotti contusi di cui 2 provenienti da Modena.

E sempre a seguito degli incidenti di ieri sera il Sindacato autonomo di polizia della Lombardia (Sap) ribadisce l’inagibilità dello stadio bergamasco: «I prossimi incontri di calcio dell’ Atalanta dovrebbero svolgersi lontano da Bergamo - sostiene Rocco Disogra, segretario regionale del Sap -: da troppo tempo abbiamo un terzo delle forze dell’ ordine impegnate a essere il bersaglio della rabbia sugli spalti, invece di utilizzare uomini e risorse nella quotidiana prevenzione e repressione dei reati».

Intanto anche la posizione di Vavassori dopo quest’ultimo netto ko, si fa sempre più delicata nonostante le assicurazioni e i comunicati ufficiali che arrivano dalla dirigenza nerazzurra. Sul campo l’Atalanta aveva fornito una prestazione sconcertante sul piano del gioco e della volontà: il risultato non è mai stato in discussione con un Modena che si è permesso il lusso persino di segnare un gol di tacco e uno in rovesciata. Solo Dabo nel finale ha reso meno dolorosa la sconfitta per 1-3.

Risultati e classifica di Serie A

(07/11/2002)

Su L’Eco di Bergamo del 8 novembre 2002

© RIPRODUZIONE RISERVATA