Venerdì 04 Dicembre 2009

Pallanuoto: scatta la serie A2
per l'Errestampa Orio al Serio

Con alcune novità, in vasca e fuori, torna il campionato di pallanuoto di serie A2 maschile. Quest’anno a tenere alto il nome di Bergamo non ci saranno né la Bergamo Alta, né la Bergamo Nuoto, ma la nuova squadra, denominata Errestampa Pallanuoto Bergamo. Per la prima volta nella storia della pallanuoto bergamasca, una squadra porterà il nome dello sponsor, la Errestampa di Orio al Serio, e questo ha portato nell’ambiente una nuova ventata di entusiasmo.

«In effetti si respira un’aria nuova - ammette il confermato allenatore-giocatore Andrea Pelizzoli - e sia in vasca, sia fuori, c’è molta voglia di fare e di portare idee nuove, cose che fanno bene a tutto l’ambiente». Rispetto all’organico della passata stagione la squadra appare molto ringiovanita. Le partenze del portiere Federico Epis (trasferitosi a Roma per frequentare il corso per diventare vigile del fuoco), dell’esperto Emanuele Foresti (che ha raggiunto il fratello Giovanni nel Brescia di A2) e del quarantenne croato Mladen Delic (tornato in patria), sono state bilanciate dagli arrivi di due giovani provenienti dal Savona di A1, Nicolo Morenza (classe 1989) e Michele Pesenti (1990, quindi utilizzabile anche nel campionato Under 20) e dall’ingaggio del californiano Russel Simpkinks (1985, che gravita nel giro della nazionale B statunitense).

Promosso come primo portiere Matteo Canova, che lo scorso anno si era alternato tra i pali con Epis. L’ossatura della squadra però non è cambiata: i punti di riferimento sono sempre Pelizzoli, Rota, Crivelli e Sessanti e anche in panchina scalpitano, proprio come l’anno scorso, Morotti e Regonesi, oltre a un nutrito gruppo di giovanissimi.

Andrea Pelizzoli è consapevole che queste novità porteranno vantaggi e svantaggi: «È verissimo che abbiamo perso giocatori di grande esperienza, ma abbiamo guadagnato in termini di freschezza. Questo ci permetterà di cambiare gioco e di essere più veloci». La mancanza di esperienza rischierà di farsi sentire soprattutto in difesa e nella gestione dei momenti delicati della partita, ma la maggiore freschezza e la velocità dovrebbero garantire un maggior numero di reti in ogni gara.

Ma come sarà questo campionato di serie A2?
«Sulla carta si presenta alquanto simile a quello dell’anno scorso, cioè molto equilibrato. Questo significa che se si vinceranno due partite sarà possibile avvicinarsi alle zone alte della classifica, mentre se si perderanno due partite di fila, si rischierà di ritrovarsi nelle zone basse. Noi abbiamo incontrato alcune squadre nel precampionato e tutte appaiono ben attrezzate per la A2. Anche le due neopromosse, Brescia e Vigevano, appaiono molto ambiziose».

Che cosa potrà fare la differenza?
«Sarà la cura dei dettagli a fare la differenza, però noi avremo il vantaggio di poter contare su molti giovani, che potranno solo crescere».

Suddivida il campionato in fasce di livello.
«Sempre sulla carta appaiono favorite Brescia, Padova, Camogli e Chiavari. Subito dietro possiamo esserci noi, Quinto, Trieste e Torino e dietro ancora tutte le altre».

Il debutto della Errestampa Pallanuoto Bergamo è fissato per sabato 5 dicembre alla piscina Italcementi, alle 20,30: l’orario è stato spostato (di solito la squadra bergamasca gioca in casa alle 19,30) per permettere lo svolgimento del Trofeo Gnecchi di nuoto Master.
 Silvio Molinara

m.sanfilippo

© riproduzione riservata