Martedì 26 Gennaio 2010

Pellè, Plasmati, Zalayeta
L'Atalanta sfoglia la margherita

Quella di lunedì è stata una giornata piuttosto interlocutoria sul fronte mercato, oggi probabilmente già sarà un giorno più movimentato. Si parla soprattutto di attaccanti. L’Atalanta sta cercando una prima punta forte fisicamente per avere un’alternativa in più e con caratteristiche diverse. In questo momento sembrano tre le piste calde.

Vediamole nel dettaglio. L’ordine è solamente alfabetico.
Il primo nome è quello di Graziano Pellè, 24 anni, salentino, 193 centimetri per 89 kg, attualmente in forza all’Az Alkmaar. Il giocatore sta giocando poco e vorrebbe tornare in Italia. L’Atalanta ha sondato il terreno, ma attende ancora risposte dal club olandese.

Il secondo nome è quello di Gianvito Plasmati, lucano, 27 anni dopodomani, 199 centimetri per 94 kg, in forza al Catania. Il giocatore andrà via, ma finché gli etnei non definiscono l’ingaggio di un altro attaccante, Pavone, la situazione è bloccata.

Il terzo nome è quello di Marcelo Zalayeta, uruguaiano, 188 centimetri per 88 kg, ora al Bologna ma di proprietà di Juventus e Napoli. Gli emiliani ieri hanno definito l’ingaggio di Succi dal Palermo e l’arrivo di questo attaccante ora potrebbe liberare Zalayeta, ritenuto incedibile fino a qualche giorno fa.

E’ chiaro che l’arrivo di una punta permetterà a Robert Acquafresca di tornare al Genoa. L’accordo c’è già, manca appunto solo l’ultimo tassello. Per il resto entro venerdì si conosceranno meglio i tempi di recupero di Edgar Barreto. Se, come si teme, potrebbero essere più lunghi del previsto, negli ultimi giorni di mercato l’Atalanta cercherà un altro centrocampista.

Oggi previsto un incontro con l’AlbinoLeffe per parlare di Nicola Madonna (piace a Vicenza e Grosseto) e Giacomo Bonaventura, dato però vicino al Lecce.
G. M.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola il 26 gennaio

a.ceresoli

© riproduzione riservata