Martedì 23 Febbraio 2010

Assoluti Indoor ad Ancona:
in pedana Elena Scarpellini

L'atletica italiana si prepara a vivere nel prossimo week-end le sfide dei quarantunesimi Campionati Italiani Assoluti Indoor 2010. Per la quarta volta si gareggia ad Ancona al palaindoor - quest'anno già sede dei Tricolori al coperto di Prove Multiple, Giovanili e Master - la massima rassegna nazionale in sala. La prima era stata nel 2005, a poche settimane dall'inaugurazione dell'impianto, poi le altre nel 2006 e nel 2007. Tra anello, pedane e rettilineo centrale saranno tredici al giorno le medaglie d'oro in palio. 100 in tutto le società presenti che schierano 288 uomini e 262 donne, per un totale di 550 atleti gara, comprese le staffette. Nell'asta scenderà in pedana la pluriprimatista nazionale Anna Giordano Bruno (Assindustria Sport Padova) in un confronto con l'aviera bergamasca Elena Scarpellini e l'emergente Giorgia Benecchi (Cus Parma).

Tra i protagonisti più attesi spicca il nome del campione olimpico della 50km di marcia, Alex Schwazer (Carabinieri), che sarà alle prese con una distanza per lui insolita come quella dei 5000 metri al coperto (sabato alle 14:15). Faranno, invece, il loro esordio stagionale due degli azzurri medagliati agli Euroindoor 2009 di Torino, ovvero il campione continentale e primatista nazionale assoluto del triplo, Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) e la mezzofondista Elisa Cusma (Esercito), bronzo europeo degli 800 indoor e sesta ai Mondiali di Berlino.

Ancona sarà per molti anche l'occasione giusta per tentare l'assalto ai minimi di partecipazione dei prossimi Campionati Mondiali Indoor, in programma a Doha (Qatar) dal 12 al 14 marzo. Obiettivo già conseguito da alcuni atleti che, però, andranno a caccia di conferme proprio nella rassegna tricolore. Le gare prenderanno il via sabato mattina alle 10 con le batterie dei 60hs fino alle 15.30 con lo start della 3 km di marcia femminile. Domenica si comincia, invece, alla stessa ora con le batterie dei 60 per chiudere dopo le 16 con le staffette 4x200.

e.roncalli

© riproduzione riservata