Luca Marasco doma «el puma»
sotto gli occhi di Benvenuti e Oliva

Luca Marasco doma «el puma» sotto gli occhi di Benvenuti e Oliva
Luca Marasco, il pugile di Calolziocorte (Bergamo Boxe), batte ai punti il romano Pasquale Di Silvio, «el puma», e conserva il titolo italiano dei pesi leggeri. Non è stato un incontro facile per Marasco che dopo un avvio aggressivo ha rischiato di vacillare all'8° round sotto un terribile gancio sinistro del «puma». Alla presenza di circa mille persone, al Dancing Lavello di Calolziocorte, si è respirata l'atmosfera dei grandi eventi, con la presenza di tre campioni del calibro di Nino Benvenuti, Patrizio Oliva e Antonio Rossi.

Benvenuti era stato in precedenza ricevuto con Luca Messi dal sindaco Tentorio a Bergamo.

Il pupillo di Egidio Bugada ha iniziato il match senza risparmiarsi, ma Di Silvio ha fatto la sua parte. Alla sesta i due hanno tirato il fiato, all'ottava il romano ha scaricato un gancio sinistro potente che Marasco ha accusato. Luca reagisce da campione e nel finale di ripresa recupera. Al nono round Marasco si riprende e chiude l'incontro in crescendo.

Negli altri incontri Filippo Rota ha prevalso si Petrov Margaritivanov, Marco Stucchi su Amedeo Riccio, pari fra Salvatore Stucchi e Alex Crotti. Quindi tre scontri tra professionisti: tra i welter lo svizzero Belge, ex campione del mondo e imbattuto, ha demolito l'ungherese Molnar, tra i gallo l'italiano Nettuno ha vinto ai punti contro lo slovacco Rafael, mentre tra i superpiuma il nicaraguense Carrero è stato battuto da Benoit ai punti, verdetto fischiato dal pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA